Di Dio 6 : poco impegnato per gran parte della gara, si guadagna la sua porzione di gloria, ipnotizzando Taua sul rigore che potrebbe portare i Teramo sul 2 a 4.
Macaluso 6,5: a parte alcune indecisioni in fase di disimpegno è apparso in crescita. Puntuale negli interventi, rimedia ad alcune sbavature grazie alle sue doti atletiche.
Colonnello 6,5: non ha ancora recuperato pienamente la condizione atletica e per la prima volta in campionato non termina i 90 minuti con la maglia della Samb. Nonostante tutto non dispensa le energie.
De Rosa 7: torna a vestire la maglia rossoblu, nella Teramo in cui anche lo scorso anno, aveva sciorinato una prestazione esemplare. Divora gli spazi del centrocampo, smorzando le ripartenze dei padroni di casa.
Femiano 6,5: dopo i brividi della prima di campionto, è una giornata di relativa tranquillità per il centro della difesa rossoblu. Manca e Taua finiscono spesso per sovrapporsi facilitandogli non poco il lavoro di contenimento.
De Pascale 6,5: vale lo stesso discorso fatto per Femiano, con cui dimostra di aver già trovato una discreta sintonia nei meccanismi difensivi. Il gol di Taua arriva
Perrulli 7: è scatenato sulla sua fascia, per tutto il primo tempo mette in croce il suo diretto marcatore, prendendo in contropiede la difesa teramana. Con il passare dei minuti, prende coraggio e arriva al gol che al 49° del primo tempo “chiude il conto con i padroni di casa. Esce per crampi dopo una prestazione supergenerosa.
Tedoldi 6: non ha le geometrie di Cigarini,ma anche oggi fa la sua parte nella zona mediana del campo. Con il campo bagnato commette alcune sbavature che potrebbero costar care,ma in un modo o nell’altro riesce sempre a metterci una pezza (ed in un caso a rimediare un’ammonizione)
Scandurra 7: i ristretti spazi del comunale di Teramo costringono la difesa rossoblu ad optare spesso il lancio lungo per scavalcare il centrocampo. Fa valere la sua prestanza fisica e alla prima indecisione della difesa biancorossa, la buca con diagonale da centravanti di razza.
Martini 7,5: è una spina nel fianco dell’impacciata difesa biancorossa. Nel primo tempo compie decine di scatti, tentando il tiro ogni volta che riesce a girarsi. Marca il tabellino, approfittando di una mischia all’interno dell’area piccola e si inventa il quarto gol inducendo Angeli all’autorete.
Gazzola 6,5: disputa una buona gara, soprattutto nel primo tempo, quando ha diverse occasioni per lanciarsi sulla fascia. Nella ripresa si preoccupa più di contenere.Ha grossi margini di miglioramento
Santoni Mattia 6: sguazza nelle larghe maglie del centrocampo termano, mettendo in mostra buone doti di palleggio. Poi arriva la pioggia e fatica un po’ a saltare l’uomo, ma è un giocatore su cui Galderisi potrà contare nel proseguo del campionato.
Santoni Michele 6: prende il posto di Colonnello sulla fascia, con la Samb sul 3 a 0. Si limita a gestire l’offensiva dei padroni di casa senza commettere errori
De Lucia 6: prende il posto di Scandurra, aiutando Martini nel finale di partita a tenere alta la squadra,

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 562 volte, 1 oggi)