“…Volevo fare il ballerino? è il divertentissimo spettacolo di Fiorello che andrà in scena allo stadio “Adriatico? di Pescara, martedì 13 settembre. Un Fiorello diverso, quello che si vedrà sul palcoscenico, non più maestro dell’improvvisazione, grazie al suo talento davvero istrionico ma attore padrone della scena, intento a seguire un copione dalle linee e dai ritmi studiati e mai banali. Lo conferma una bravissima regia, quella di Giampiero Solari, già direttore dei precedenti tour dello show man siciliano “Stasera paghi tu? e “Fiorello, nessuno e centomila?, la direzione musicale affidata all’amico Enrico Cremonesi e l’equipe di autori, molto affiata e sempre vulcanica di idee, costituita da Francesco Bozzi, Riccardo Cassini, Alberto di Risio e Federico Taddia.

Giudicata come la rappresentazione teatrale meglio riuscita di Fiore “Volevo fare il ballerino? sarà su uno stage posizionato verso la curva Nord dell’arena (quindi immaginiamo tifo da stadio non appena il beniamino di tutti inizierà a dare spettacolo) largo 20 metri e profondo 16, dotato di 10 metri di impianto fonico e di 2 maxischermi che permetteranno un ottimo ascolto ed una perfetta visione al pubblico, sicuramente numeroso, che occuperà i 6000 posti della tribuna e i 4000 sotto il palco dell’?Adriatico? di Pescara.

Acquistare i biglietti, per questo evento che si attesta ad essere l’evento numero 1 della stagione teatrale non solo del capoluogo ma dell’intera regione, è ancora possibile. Basta contattare il n. 340/0840026 ed informarsi sui box office più vicini. Per vedere dal vivo il grandissimo Fiorello, magari sedendogli vicinissimo, sotto il palco, si paga 51,50 euro; 40 euro costano le poltrone e 28,50 le gradinate. Il divertimento che si proverà, invece, non possiamo scriverlo. C’è solo da esserci…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)