TERAMO – L’amichevole contro il Montorio di ieri pomeriggio è finita 4-2 per il Teramo, andato in gol con Taua (doppietta), Marasco ed un’autorete degli sfidanti. Il test infrasettimanale è servito a mister Cari, oltre che per fare le prove generali in vista dell’esordio in campionato, per tastare il polso ai nuovi arrivati Alderuccio, Marzocchi, Vicedomini e Wahab. Proprio quest’ultimo, centrocampista nigeriano che ama giocare davanti alla difesa, si è fatto apprezzare in più di una circostanza, denotando una buona condizione fisica – proveniente dalla Primavera della Roma, ha svolto la preparazione estiva agli ordini di mister Spalletti.
Il calciatore è stato acquistato due anni fa dalla società capitolina, ma poi è stato mandato a farsi le ossa prima a Reggio Emilia e poi a Terni, l’anno passato, dove ha collezionato una decina di presenze. Lo stesso Adewale Dauba Wahab rivela: “A portarmi nel vostro campionato è stato Sunday Oliseh, uno dei calciatori nigeriani più famosi al mondo. Qui da voi il livello di gioco è altissimo, veramente di un’altra categoria rispetto a quello che si può vedere in Africa. Da noi è molto più facile giocare. Basti pensare che lì mi impiegavano trequartista, mentre in Italia sono diventato un centrale di centrocampo. Ho sempre svolto questo compito?. Poi passa a descrivere le sue qualità: “Il mio piede preferito è il destro. Ho un buon tiro che riesco a sfruttare sui calci piazzati. Devo comunque migliorare molto, ho bisogno di progressi a livello generale?.
Modestia a parte, ieri pomeriggio, il nigeriano ha destato una buona impressione; potrebbe insomma tornare buono al Teramo di Cari, magari sin dalla partita contro il Pavia, visto che contro la Samb i nuovi acquisti non potranno essere impiegati: i contratti dei giocatori che si volevano adoperare nel match di domenica prossima andavano infatti depositati in Lega entro martedì sera.
Il tecnico abruzzese in ogni caso ieri ha impiegato i suoi nel consueto 4-4-2 con Mancini, in porta, il quartetto Dei, Migliaccio, Movilli e Angli in difesa; sulla linea mediana spazio invece a Franzese, Nicodemo, De Angelis e Bondi; in avanti la coppia Taua-Manca. Quella appena menzionata non dovrebbe discostarsi molto dalla formazione che tra due giorni tenterà di battere la Samb davanti al proprio pubblico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 329 volte, 1 oggi)