Riportiamo di seguito i commenti di due lettori riguardo l’articolo “San Benedetto superata da Porto Recanati? Suvvia…?.
Magari i dati forniti della regione non saranno precisissimi…ma non ci dobbiamo adagiare sugli allori perché non credo che la situazione del turismo a SBT sia rosea. Vi siete fatti mai un giro ad Alba Adriatica la sera d’estate? C’è tanta gente…parcheggi…ed ogni chalet è un posto buono per ballare o semplicemente sedersi a bere qualcosa. Da noi si sta puntando, mi sembra, ad un turismo di fascia alta. Ma siamo sicuri che sia conveniente per tutti?? lorenzo_delaurentis@yahoo.it 2005-08-30 18:57:15
Non lavoro nel turismo, vivo ed amo SBT e se si puntasse VERAMENTE ad un turismo di fascia alta sarei felicissimo, soprattutto per la “qualità” delle persone che frequenterebbero la città! Non per fare il “classista”, ma purtroppo chi ha possibilità mi sembra che preferisca la Sardegna a SBT, qualitativamente è più conveniente! Comunque, preferisco i “tranquilli” 4 Km di offerta per tutti i gusti che il lungomare e in più il centro di SBT offre rispetto al Km di lungomare-caos offerto da Alba Adriatica dove oltre i rumorosi chalet, dove ad arricchire l’offerta ci sia anche un night mi sembra. Anziché guardare Alba Adriatica, dove tra l’altro il calo di presente percentualmente parlando è stato maggiore del nostro, guardiamo invece verso il nostro territorio interno, dove con piccole e grandi manifestazioni di un certo interesse culturale o popolare e con offerte bed & breakfast sono aumentate le presenze straniere e la stagione non è poi andata così male. Vorrei ricordare che gli stranieri sono quelli che non fanno il mordi e fuggi del week-end e per motivi logistici preferiscono un bed & breakfast ad una pensione completa, perchè non incentivarla con pacchetti di solo soggiorno settimanali più convenienti dei pacchetti week-end. Certi stranieri specialmente del nord europa portano anche valuta, penso agli inglesi con la loro sterlina, ed oltre tutto la stagione non si limita a luglio ed agosto ma per motivi climatici può iniziare a fine marzo ed inoltrarsi a fine ottobre. A loro piace l’arte oltre il mare ed il nostro entroterra è ricco. Abbiamo due aereoporti vicini (60 km e 90 km) che hanno aumentato il loro traffico, colleghiamoli con bus navetta ad un prezzo simbolico di un euro ed estendiamo l’offerta per chi non vuole viaggiare in auto, attualmente l’unico mezzo adatto per raggiungere SBT! Tornando al lungomare, il Sindaco non può fare da zavorra verso quelle strutture dotate di una certa tecnologia che premette di evitare di diffondere musica al di fuori, ordinando prima la chiusura all’una, poi la proroga, poi di nuovo la chiusura… un po’ di chiarezza non farebbe male! L’assessorato alla Cultura e Turismo di SBT non può puntare solo su TIM-Tour e su Miss Italia e sui balli anni sessanta alla palazzina azzurra, mentre per un Festival Ferrè con ospite Dee Dee Bridgewater si stanziano SOLO 1500 Euro, questo è vergognoso! Per dare 60.000 Euro al Tim Tour, per carità molto interessante ma che dura solo DUE giorni, non si sono più viste come in passato manifestazioni nei parchi cittadini tipo i film per bambini (dove si è fatto qualcosa e anche poco pubblicizzato è stato al Parco di Via Saffi?!?) e tranne il Festival Ferrè, non c’è stata una manifestazione canora di rilievo, come invece è avvenuto in Ascoli (Pat Methini!), Fermo (James Brown e Keith Emerson), Ripatransone (Marcus Miller), Offida, Sant’Elpidio a Mare, Porto Sant’Elpidio e la vicinissima Grottammare! Assessore Gabrielli si guardi i siti che citano il “Blues Di Marca”, il “Summer Festival” e il Festival Ferrè” e su quante testate nazionali ed internazionali sono apparsi i nomi delle località sopra citate, non mi dica che questa non è pubblicità indiretta? E su questo che l’Associazione Albergatori deve pressare le istituzioni, affinchè l’offerta del soggiorno non sia solo mare e pensione completa “perchè nei nostri alberghi si mangia bene”! Un consiglio per l’ Associazione Albergatori da cittadino sambenedettese: perchè non istituire un Ente Lungomare per la gestione e salvaguardia del meraviglioso nuovo tratto? Un Ente che dovrà vedere la partecipazione del Comune in primis ed anche delle associazioni delle categorie (penso alla Confcommercio e Confesercenti) che come voi in futuro beneficieranno di questa opera finanziata dai contribuenti sambenedettesi?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 398 volte, 1 oggi)