SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Polizia Municipale ricorda che martedì 23 agosto è entrata in vigore la norma che, apportando alcune modifiche al Codice della strada, inasprisce le sanzioni per alcune violazioni.
In particolare si segnala che, per le violazioni di cui agli articoli 169/2 e 7, 170 e 171, cioè per il trasporto di persone in numero superiore a quello consentito e per il mancato uso del casco, commesse da ciclomotoristi o da motociclisti, viene ora prevista la confisca del veicolo (ciclomotore o motociclo).
Per quanto riguarda la guida in stato di ebbrezza, con tasso di alcolemia superiore a 3 grammi per litro o guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti viene prevista la revoca della patente nei casi in cui il conducente provochi la morte di altre persone.
Con la stessa norma, è stato rinviato al 1° ottobre 2005 l’obbligo per i maggiorenni, non titolari di patente di guida, di conseguire il patentino per la conduzione dei ciclomotori. Coloro che, alla data del 30 settembre 2005, hanno già compiuto la maggiore età, possono ottenere il certificato di idoneità alla guida dimostrando di aver frequentato un corso di formazione presso un’autoscuola e di possedere i requisiti fisici e psichici richiesti per la patente A (attestati da un certificato medico).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 475 volte, 1 oggi)