SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La speranza è l’ultima a morire. Chi avrebbe scommesso la vittoria della Samb in questa prima gara di campionato? Forse nessuno o tutti in cuor proprio. I rossoblu si sono dimostrati all’altezza di poter esaudire il desiderio di ogni singolo sostenitore, quello della conquista dei tre punti.
Sotto una fastidiosa pioggerellina, fermiamo un tifoso particolare. L’assessore alla cultura Bruno Gabrielli è contento: “L’ultimo quarto d’ora ho notato il calo fisico del Novara di conseguenza la Samb è cresciuta di tono e abbiamo vinto. Martini ha fatto la solita eccellente prestazione e la Curva merita palcoscenici superiori. È stato importante centrare il successo, uno stimolo per andare avanti. È normale che alla squadra manca qualcosa, credo che alla fine qualcuno arriverà anche perché la Società sa come muoversi. Attendiamo fiduciosi?.
Poco più in là c’è il signor Marino Perozzi: “Sinceramente non mi aspettavo di vincere, pensavo che l’incontro terminasse in parità. È evidente che la Samb ha bisogno di un paio di rinforzi a centrocampo. Ho visto un buon attacco grazie al ritorno di Scandurra e del solito grande Martini. Mi sembra che sia mancata un po’ di grinta da parte della squadra?.
Anche Luigi Anelli ha lo stesso pensiero: “Speriamo sempre di vincere e quando arriva è un enorme soddisfazione. Martini è un giocatore impeccabile, è tornato anche in difesa. Si vede che ci tiene alla maglia. Alla Samb mancano un paio di giocatori in difesa, un faro a centrocampo e un intenditore come lo è De Rosa. Teramo? Mi auguro di andare con qualche nuovo acquisto e poter ripetere il successo di oggi. Vinceremo il campionato, per la città e i tifosi, se giungeranno i dovuti rinforzi. È alla nostra portata?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 597 volte, 1 oggi)