Pro Sesto-Padova 1-2
PRO SESTO: Borghetto, Rota (16′ st. Cattaneo), Beccegato, Ambrosoni, Ferracuti, Dossi, Salvi, Ruffini, Lazzaro, Bifini (24′ st. Sarli), Sansovini (19′ st. De Paula). Allenatore: D’Astoli
PADOVA: Cano, Lolli, Bianchi, Cotroneo, Bedin, Rossettini, Turchi, Cala’ Campana, La Grotteria, De Franceschi (19′ st. Fig), Zecchin (39′ Tagliente). Allenatore: Pellegrino
Arbitro: Vincenzo Iannone di Napoli.
Marcatori: 20’ pt la Grotteria (PD), 27’ st Lazzaro (PRO), 28’ st Rossettini (PD).
Angoli 3-2 per il Padova.
Spettatori: 2300 circa.
Note: In tribuna l’ex commissario tecnico della nazionale Cesare Maldini.
SESTO SAN GIOVANNI – Esordio sfortunato della formazione di mister D’Astoli che esce dal Breda sconfitta dopo aver sfiorato il vantaggio in un paio di occasioni e dopo aver colpito anche un palo con Salvi. I veneti d’altro canto confermano di poter aspirare ad un campionato di vertice: oggi in Lombardia hanno saputo capitalizzare al meglio le occasioni capitategli al cospetto di un undici, quello biancoceleste, assai generoso, ma piuttosto impreciso sotto porta.
I gol. Vantaggio biancoscudato con La Grotteria (20′) che sfrutta al meglio una incomprensione tra il portiere Borghetto ed il difensore Rota. Ripresa ancora appannaggio dei padroni di casa che sfiorano il pareggio in più occasioni. La rete che fa gioire i sostenitori lombardi arriva al 27′ della ripresa grazie ad un gol di Lanzaro.
Palla al centro e Padova nuovamente in vantaggio: da un traversone dalla sinistra, perentorio stacco di Rossettini che di testa supera ancora Borghetto.
Forcing finale biancoceleste per un risultato che comunque non cambia più.
La classifica del C1/A dopo l’anticipo di oggi pomeriggio:
Padova 3*, Cittadella 0, Fermana 0, Giulianova 0, Lumezzane 0, Monza 0, Novara 0, Pavia 0, Pizzighettone 0, Pro Patria 0, Pro Sesto 0*, Ravenna 0, Salernitana 0, SAMB 0, San Marino 0, Spezia 0, Teramo 0, Genoa –3.
* una partita in più
Le notizie relative a Pro sesto-Padova sono estrapolate dal sito prosesto.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 277 volte, 1 oggi)