SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel tardo pomeriggio il Viminale ha provveduto a diramare una circolare con la quale si concede agli stadi con più di 10 mila posti una deroga di sei mesi per l’adeguamento degli impianti alle norme di sicurezza del decreto Pisanu.
Ciò significa che molto probabilmente, domani mattina, nel corso della riunione che si terrà presso la Prefettura di Ascoli Piceno per decidere in merito al progetto di messa a norma del Riviera delle Palme presentato dal sodalizio di Viale dello Sport (in proposito potere leggere l’intervista a Gabriele Mastellarini, ndr), almeno per il momento verrà scongiurato il pericolo che la Samb e/o il Comune di San Benedetto debbano far fronte a spesi ingenti per rispettare tutti gli oneri del caso (stewards, sistema operativo elettronico, sala di controllo ecc.).
Un problema in ogni caso che viene rimandato di qualche mese; tra febbraio e marzo, dunque prima del termine della stagione, tornerà giocoforza alla ribalta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 439 volte, 1 oggi)