SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo tante chiacchiere e tante ipotesi, finalmente è arrivato il responso della F.I.G.C. Marche che ha sancito, come da indiscrezioni, il ripescaggio in Serie C1 dell’Eagles Pagliare ed in Serie C2 della Virtus Samb e della Libertà di Movimento. Un bel traguardo per entrambe le formazioni sambenedettesi che da anni sono protagoniste di tale disciplina sportiva.
In ogni modo, neanche il tempo di festeggiare che già la stagione agonistica è alle porte con l’inizio della Coppa Italia che nella prima fase vedrà scendere in campo solo le formazioni della Serie C2. Girone di fuoco per la Virtus Samb di Marco Albertini che se la dovrà vedere contro le due formazioni di Porto san Giorgio, una retrocessa dalla Serie C1 e l’altra, il Futsal, finalista play-off in Serie C2. I rossoblu nella prima gara si recheranno in casa di quest’ultima (venerdì 2 settembre) per poi ospitare l’altra formazione sangiorgese (il 12 settembre).
Nell’altro girone si ritroveranno invece la Tecno Riviera delle Palme, la Libertà di Movimento e la Bocastrum United. I ragazzi della Tecno vogliono ben figurare per raggiungere anche quest’anno la ‘final four’ che lo scorso anno li vide protagonisti perdendo proprio all’ultimo minuto dei tempi supplementari la finale. Tuttavia, in primis se la dovranno vedere contro la Libertà di Movimento per il primo di tanti derby che quest’anno vedranno le formazioni rivierasche protagoniste. Tale gara è prevista per venerdì 2 settembre, presso il palasport “B. Speca?, con inizio alle ore 21:45. dopo di che Grossi & c. saranno subito impegnati (lunedì 5 settembre) sul campo della Bocastrum United, vincitrice dello scorso campionato di Serie D, girone H, proprio ai danni delle due formazioni sambendettesi, poi ripescate. Un test anche questo impegnativo, anche alla luce del duro lavoro che i ragazzi rivieraschi stanno affrontando sotto le direttive del neo direttore tecnico Mario Palanca.
Per quanto riguarda la composizione dei gironi, si attendono ancora notizie ufficiali dalla Federazione anche se una idea già la si può avere. Sarà un girone prettamente piceno, con una unica eccezione: il Pollenza ha richiesto di poter giocare nel girone C (sud Marche), il Porto San Giorgio in quello B (centro Marche)…e la loro richiesta di invertirsi le posizioni sembra sia stata accolta dai dirigenti di Via Schiavoni. Che i giochi abbiano inizio…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 234 volte, 1 oggi)