SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sfumato il passaggio in rossoblù del duo scuola Lecce Agnelli-Vicedomini, il diesse rivierasco Dossena si sta concentrando sul centrocampo, il settore che nella fase precampionato ha finora destato le maggiori perplessità. Difficile del resto sopperire alle svariate partenze eccellenti, Cigarini, Amodio e Bogliacino su tutti, patite nel corso della tribolata estate che si sta consumando in riva all’Adriatico.
Davide Tedoldi, riadattato in mezzo, certo potrebbe far valere la sua esperienza nel corso della stagione, ma l’ex Primavera dell’Udinese Alessando Paolucci è parso finora piuttosto acerbo. Può crescere, ma deve farlo in tutta tranquillità, senza troppe pressioni. Altre alternative di un certo spessore nell’attuale rosa a disposizione di mister Galderisi non paiono esserci.
Ecco che in un simile contesto il ritorno di un mastino quale Antonio De Rosa – per lui l’anno passato 23 presenze condite da un gol – potrebbe rappresentare una soluzione assai redditizia. Il calciatore partenopeo conosce l’ambiente, è molto maturato nel corso della scorsa stagione, ma soprattutto vuole fortissimamente tornare a vestire il rossoblù. Nei giorni scorsi il suo procuratore ha contattato Dossena e stamattina De Rosa lo ha incontrato per tentare di trovare l’intesa.
Il diretto interessato, a tal proposito, ammette: “Abbiamo raggiunto un accordo di massima, ma non posso ancora ritenermi un giocatore della Samb. In questo momento non intendo assolutamente sbilanciarmi; Dossena mi ha anticipato che dovrò aspettare sino a venerdì, prima vorrà parlare della mia situazione con il presidente Mastellarini?.
De Rosa, svincolatosi dal Giugliano (C2/C) nei primi giorni di agosto, si era rifatto vedere in riviera in occasione del match di Coppa Italia tra la compagine allora guidata dal preparatore dei portieri Emilio Tuccella e la Cremonese. Forte anche del buon rapporto instaurato con la tifoseria non ha mai fatto mistero di volere nuovamente vestire il rossoblù, a dispetto di un mercato sempre più difficile e di una situazione societaria, in casa marchigiana, piuttosto ingarbugliata. Dopo tanto penare è riuscito nel proprio intento?
“Ripeto, non ho voglia di dare nulla per scontato – replica il centrocampista napoletano – in questi giorni mi allenerò col massimo impegno in attesa della risposta della società. Oggi ho provato una grossa emozione nel tornare ad allenarmi col gruppo. Galderisi? Debbo dire che mi è sembrata una persona umile, preparata e soprattutto molto attenta ai particolari, specie a quelli concernenti l’aspetto tattico?.
Staremo a vedere se venerdì De Rosa potrà brindare al secondo matrimonio con i colori rivieraschi. I tifosi intanto, oggi pomeriggio, gli hanno riservato il solito calore. “Segno che la stima è reciproca. Il loro affetto non può che farmi piacere?, giura il giocatore.
A margine segnaliamo che, se anche la trattativa dovesse concretizzarsi, De Rosa non potrà risultare tra i convocati per la partita d’esordio contro il Novara di domenica prossima, visto che il termine ultimo per i contratti dei nuovi acquisti da depositare in Lega è scaduto ieri.
AMICHEVOLE. Domani, in vista dell’inizio del torneo, la consueta amichevole infrasettimanale vedrà la Samb impegnata in quel di Mosciano Sant’Angelo contro la formazione locale (Eccellenza abruzzese). Fischio d’inizio alle 17,30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 775 volte, 1 oggi)