GROTTAMMARE – Imperdibile appuntamento musicale giovedì prossimo nell’ambito del FestivaLiszt 2005, che si sta svolgendo a Grottammare. Nella chiesa di Santa Lucia, al paese alto, si esibirà infatti il francese Pierre Réach.
Il famoso pianista che nel 1997 ha suonato sulla vetta del Pic du Midi (Pirenei), a 2800 metri di altezza, su un gran coda trasportato da un elicottero, propone un concerto dal titolo Liszt e Beethoven: due geni a confronto, assecondato il filone di questa edizione del FestivaLiszt, centrata sul parallelismo tra i capolavori lisztiani e quelli di altri autori suoi contemporanei.
Il programma prevede, dunque, la Sonata op. 106 Hammerklavier di Beethoven e la Sonata in Si minore, S. 178 dell’Ungherese. Il concerto inizia alle 21.30, ingresso 7 euro.
Direttore artistico del Festival Piano aux Pyrénée e del Festival Printemps Musical de Provins, Pierre Réach, oltre ad aver ottenuto importanti vittorie e riconoscimenti in prestigiosi concorsi, ha suonato con le orchestre più celebri di tutto il mondo (NHK e Osaka Philarmonic, KBS di Seul, BBC di Londra, Philarmonic de Radio France) ed è stato interprete di recitals e concerti cameristici nelle sale più note: Salle Caveau, Théatre des Cahamps Elysées, Salle Pleyel di Parigi, Teatro Regio di Torino.
Altrettanto senza confini la sua discografia, che spazia dalla Variazioni Goldberg all’integrale delle Sonate e dei Rondò di Mozart, da Strawinsky a Messiaen, dalla Sinfonia Fantastica di Berlioz-Liszt alla Gran Sonata di Alkan.
Come noto, il FestivaLiszt, organizzato dalla sezione “L. Petrini? della Gioventù musicale d’Italia e sostenuto dall’amministrazione comunale di Grottammare, nasce in ricordo della lunga vacanza a Grottammare di Franz Liszt, nell’estate del 1868.
Particolarmente seguito sin dalla sua prima edizione, grazie anche alla “riscoperta? in corso dell’opera lisztiana, già ricorda, oltre ad un pubblico sempre più numeroso ed appassionato un’attenzione crescente da parte della critica e dei protagonisti del mondo musicale.
Il Festival si chiuderà quindi venerdì 26 agosto con la partecipazione del pianista inglese Leslie Howard, la massima autorità vivente per quanto riguarda la musica di Franz Liszt.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 228 volte, 1 oggi)