SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alcuni stabilimenti balneari di San Benedetto raccontano un’estate 2005 all’insegna di condizioni metereologiche precarie e di una sempre più sentita crisi economica.
Non si lamenta Gianluca Spinozzi, titolare dello chalet numero 99 Stella: “A Porto d’Ascoli non abbiamo risentito della crisi. I mesi di maggio, giugno e luglio sono andati molto bene, abbiamo registrato un leggero calo di presenze nel mese di agosto a causa del cattivo tempo ma niente di significativo. Penso che la nostra posizione (vicino alla Rotonda di Porto d’Ascoli) sia strategica e ci offra una marcia in più rispetto agli operatori balneari di San Benedetto. Il mio stabilimento è frequentato soprattutto da residenti nell’entroterra piceno, che raggiungono rapidamente la spiaggia tramite la sopraelevata Ascoli- Mare?.
Doverosa a questo punto è la segnalazione del parere degli operatori baneari i cui chalet sono collocati nel lungomare nord di San Benedetto.
Nicola Filesi dello chalet Sapore di Mare (concessione numero 14) ci racconta la scarsa presenza di movimento nel suo tratto di lungomare: “Il ristorante del mio chalet è sempre pieno ma nel dopo cena noto che c’è poca gente in giro. Noi del Sapore di Mare abbiamo puntato sul rapporto qualità – prezzo e stiamo ottenendo buoni risultati fidalizzando il cliente, ma di turisti quest’estate non ne ho visti molti. Per quanto riguarda la spiaggia la mia clientela è composta per l’80% da gente del posto, tutti gli obrelloni sono affittati ma mi piacerebbe che San Benedetto trattasse meglio i propri turisti, in modo da registrare una più massiccia presenza di villeggianti?.
Franco di La Lancette (concessione numero 70) riscontra un turismo in calo rispetto agli anni precedenti: “I turisti si trattengono a San Benedette per periodi sempre più brevi. La crisi economica si fa sentire e molte famiglie hanno deciso di diminuire il budget dedicato ale vacanze estive. L’instabilità della situazione metereologica sicuramente nuoce a noi operatori balneari, dato che in giornate grigie come quelle viste ad agosto è preferibile farsi un giro al corso o in un centro commerciale piuttosto che affittare un ombrellone in spiaggia. In ogni caso noi di La Lancette siamo soddisfatti del nostro ristorante, ci stiamo facendo conoscere e chi è stato a pranzo qui ritorna con piacere?.
Tirando le somme i turisti scarseggiano ma i nostri operatori sembrano difendersi bene, cercando di offrire il meglio ai clienti locali e di fare innamorare della Riviera i sempre meno numerosi e quindi sempre più coccolati villeggianti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)