SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Quando ci saranno delle novità saremo noi a darne comunicazione tramite gli organi di informazione locali, nazionali e quant’altro?.
Marco Fraticelli, il commercialista della Samb Calcio, risponde con tono deciso alle sollecitazioni in merito alla trattativa intavolata tra gli attuali soci del sodalizio rossoblù ed il gruppo pavese intenzionato a rilevarne parte delle quote sociali. Il continuo tira e molla che si sta protraendo da ormai più di una settimana, pare avere messo a dura prova i nervi dei protagonisti, Fraticelli compreso. Dalla sua Giulianova si fa portavoce della scontentezza della Bathford Limited, società detentrice della maggioranza delle quote sociali del club marchigiano: “Mi hanno incarico – dice il commercialista – di continuare a portare avanti la trattativa o le trattative che potranno in seguito svilupparsi, nel più stretto riserbo. Le pressioni dei tifosi, alcuni mi fermano addirittura per strada per chiedermi se ci sono delle novità, hanno portato ad una sorta di telenovela tutta estiva che, a mio parere, non è di alcun costrutto ad un’eventuale cessione della Samb?.
Fraticelli entra nel merito della questione: “Il concetto è semplice: questa è una trattativa di natura privata, nel momento in cui avverrà il passaggio di parte delle quote o dell’intero pacchetto azionario, non sta a chicchessia dirlo, ne daremo notizia. Probabilmente abbiamo sbagliato a parlarne troppo, i tifosi hanno preso parecchio a cuore questa vicenda, fato sta che non condivido l’arroganza di alcune affermazioni, da parte della stampa e non solo, del tipo ‘la città deve sapere’. La città deve sapere altre cose, non certo questioni che fanno capo ai soci della Sambenedettese Calcio. Lasciateci lavorare, questa è una trattativa che potrebbe anche durare per un mese, oppure non concludersi affatto?.
Insomma, quello che poteva darsi per scontato fino ad una settimana fa, ovvero il passaggio di gran parte delle quote sociali al gruppo di Pavia, pare ora non più così certo. Fraticelli però, ritiene che nel frattempo i tifosi rossoblù possano attendere tranquilli.
“La società, intendo il comparto tecnico – dice – ha già dato ampie garanzie in merito alla continuità del progetto. La situazione economica è sana, pulita, si è provveduto alla ricapitalizzazione sociale, all’iscrizione al prossimo campionato, è arrivato un nuovo allenatore e si è sostituito D’Ippolito con Dossena. Queste sono le situazioni che debbono riguardare i tifosi, la città ha il diritto avere garanzie in questo senso. Per le questioni strettamente connesse alla vendita totale o parziale della società, ripeto, possiamo considerarci autorizzati a lavorare nella massima riservatezza?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 738 volte, 1 oggi)