GENOVA – L’ex ministro Alfredo Biondi, avvocato dello staff legale del Genoa, annuncia le strategie in attesa della decisione del giudice Vigotti: “Adesso aspettiamo cosa deciderà il giudice di Genova, che è serio e attento, di certo non un demagogo. Se darà ragione alla Figc non mi scandalizzerò. Ma i signori della Federcalcio sappiano che non finirebbe qui. Il Genoa ricorrerà anche alla Corte di Giustizia Europea, sfruttando una sentenza recente sulla salvaguardia dei diritti dell’uomo. Qualora invece il giudice Vigotti ammettesse il Genoa in serie A, mentre la Figc ne ratificasse l’esclusione, a quel punto dovrebbe occuparsene la magistratura penale perché l’inizio dei campionati sarebbe viziato dal fatto di non aver ottemperato all’ordinanza di un giudice”.
Fonte: genoafc.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 303 volte, 1 oggi)