*La situazione politico amministrativa di San Benedetto del Tronto, che ha determinato le dimissioni del Sindaco Martinelli, merita la responsabile attenzione dei Partiti che fanno parte della Casa delle Libertà, in quanto sono stati i maggiori protagonisti dei successi del 2001.
A tale scopo e senza alcuna velleità di protagonismo, ma solo per la responsabilità datami dal ruolo di Parlamentare eletto in questo collegio e residente nella città, Vi chiedo di raccogliere il mio invito a promuovere un incontro tra Forza Italia, Alleanza Nazionale, UDC e Lega Nord a cui possano partecipare oltre alle segreterie comunali e provinciali anche i parlamentari e i consiglieri regionali direttamente coinvolti. Ritengo che attraverso questo passo si possa tentare con trasparenza e serietà una sintesi di quanto accaduto in termini positivi e negativi in questa esperienza amministrativa, senza perdersi in processi o colpe, ma cercando di ristabilire un clima di serenità e solidarietà all’interno della coalizione che può essere un modo per ritrovare quell’unità che ci ha consentito di vincere in passato e che è la vera motivazione e aspettativa del nostro elettorato.
Credo che in questi anni si sia perso, soprattutto all’interno dei Partiti e tra gli stessi, il senso delle regole e dei ruoli, con la caduta del rispetto reciproco e l’attuazione di metodi fuori da ogni logica e correttezza comportamentale. La conseguenza è stata il disorientamento dell’elettorato e la perdita del senso dei valori comuni con la crescita dell’astensione dalle urne e il proliferare degli opportunismi più sfrenati. La debolezza di tutti i Partiti nasce dalle riforme elettorali e istituzionali fatte, che hanno aperto una transizione non ancora compiuta, alla quale bisogna dare una risposta dimostrando la capacità che essi hanno di dirimere le questioni locali rispettando la propria sensibilità elettorale. Spero che questo mio appello possa trovare il Vostro consenso anche per valutare insieme se esistono o meno i presupposti per ricreare con il Sindaco Martinelli il rapporto di fiducia necessario al ritiro delle dimissioni e alla costruzione da parte Sua, in ambito consiliare, della maggioranza necessaria a concludere il mandato.
Questo mio invito non vuole prevaricare le buone iniziative di nessuno, ma anzi rafforzarle, affinché si ristabilisca una coerenza nella gestione della politica locale capace di restituire il giusto ruolo ai Partiti e ai Rappresentanti Istituzionali, anche per evitare che avventurieri dell’ultima ora condizionino i destini della città e del territorio deludendo le aspettative di un elettorato che ha bisogno di una classe politica concreta e responsabile.

On. Gianluigi Scaltritti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 278 volte, 1 oggi)