SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un entusiasmo incredibile, una carica contagiosa. Giuseppe Galderisi si appresta ad affrontare la nuova avventura in riva all’Adriatico con motivazioni inenarrabili. Da oggi pomeriggio è il nuovo allenatore della Samb, quella stessa Samb che l’11 marzo 2002 causò il suo esonero dalla panchina del Mestre, quella stessa Samb con la quale, da giocatore – allora militava nelle file del Milan – incrociò i tacchetti il 13 agosto del 1985, in occasione dell’inaugurazione del Riviera delle Palme. Ironia della sorte: vent’anni dopo i destini di Giuseppe Galderisi e quelli della squadra marchigiana tornano ad intrecciarsi.
“Ho un ricordo nitido di quella partita –risponde il tecnico campano – mi marcava Gigi Cagni, un mastino, ma soprattutto mi colpì la passione del pubblico sambenedettese, spettacolare, al di sopra della normaâ€?.
I contatti con Beppe Dossena, destinato a ricoprire il ruolo di direttore tecnico al momento dell’ufficialità dell’insediamento del gruppo lombardo (atteso per martedì prossimo), risalgono a qualche giorno fa; stamattina la proposta ufficiale, alla quale Galderisi ha risposto con entusiasmo: “Dossena è il mio referente – dice – mi ha parlato di un progetto importante, all’insegna della serietà, dell’applicazione, dell’impegno, senza voler prendere in giro nessuno. Vengo a San Benedetto, una piazza calorosa, con una città ed una tifoseria alla spalle assai calorose, con molto entusiasmoâ€?.
“La voglia di B dei tifosi? – continua il neoallenatore rivierasco – So della loro fame, è la mia stessa fame, amo in maniera incredibile questo mestiere e parto in questa nuova esperienza con grandi motivazioni, sicuro che darò il massimo, certo che saprò rimboccarmi le maniche. Questo sarà un anno molto importante, si rivelerà, spero, un passaggio significativo per la mia carriera di allenatore. La passionalità dei tifosi comunque non può che caricarmi ulteriormente; credo che qui ci sia tutto per poter fare bene�.
Giunto in riviera nel pomeriggio per la firma del contratto, Galderisi potrebbe portare con sé, come allenatore in seconda, Massimo Sangiorgi, l’anno passato al suo fianco nell’esperienza di Viterbo.
“E’ presto per parlare di queste cose – argomenta Galderisi – solo la prossima settimana prenderemo determinate decisioni. In ogni caso avrò modo di chiarire diversi aspetto, compreso quello del mio secondo, nel corso della conferenza stampa di presentazione�. Dovrebbe presentarsi alla stampa e ai tifosi martedì o mercoledì al massimo, subito dopo Ferragosto, per intanto Galderisi staserà sarà allo stadio ‘Pirani’ di Grottammare per salutare la squadra rossoblù e vedere all’opera il gruppo guidato in questo mese di preparazione dal duo Cimmino-Tuccella.
“Non conosco nessuno degli attuali giocatori in organico, certo mi sono documentato, magari stasera avrò modo di scoprire meglio le qualità di alcuni di loro. Il mercato? Dossena mi ha rassicurato che verranno effettuati degli innesti, ma ora lasciamo stare questi discorsi, sarà compito della dirigenza, la prossima settimana, illustrare i programmi concernenti l’immediato futuro�.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 855 volte, 1 oggi)