FOGGIA – Era stata più volte paventata la possibilità di assistere ai primi ingaggi subito dopo le sentenze del Consiglio di Stato. Pavone non si è smentito e in mezza giornata ha praticamente sistemato il reparto difensivo. Gli ingaggi di Carnevali e Parisi (svincolati dal Sora) e il “colpo” Sportillo (dal Benevento) sono andati a completare la rosa di un reparto che l’anno scorso ha destato non poche perplessità. Oltre agli ultimi arrivi, Morgia potrà contare anche sull’esperienza di Sgarra e sull’entusiasmo del foggiano Pagliarulo (rivelazione della scorsa stagione) e sul rientrante Sapienza. La ciliegina sulla torta sarebbe il reintegro di Erra, per il momento, però, Pavone si è limitato a tesserare Di Giorgio, ex Lavello, in grado di ricoprire il ruolo di centrale difensivo sinistro e all’occorrenza anche quello di esterno.
Ora la piazza attende soprattutto un centrocampista in grado di sostituire Catalano, ormai in rotta con la società, e una punta a cui affiancare il tandem delle meraviglie Cellini-Mounard. A tal proposito si fanno molti nomi, ma non è escluso che la società dauna possa ingaggiare qualche elemento “a sorpresa”. Per quanto riguarda la posizione di esterno sinistro, l’intenzione è quella di tesserare Tondo e Lapolla, per quest’ultimo il problema è legato principalmente al fatto di essere extracomunitario. Va ricordato, infine, che per il momento Mariniello ha accettato la riduzione dell’ingaggio e pertanto si candida a ricoprire gran parte dei ruoli di centrocampo (con Marino già visto sia sulle corsie che al centro).
Fonte: foggiacalciomania.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 273 volte, 1 oggi)