SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In seguito all’intensificazione delle attività di prevenzione nei confronti dei venditori abusivi nelle spiagge della Riviera delle Palme, la Polizia ha fermato nel week end degli extracomunitari che si dirigevano verso San Benedetto per vendere i loro prodotti.
La tattica utilizzata dalla Polizia di San Benedetto prevede il pattugliamento della zona del fiume Tronto, ai confini con l’Abruzzo, dove abitualmente passano i numerosi extracomunitari che si recano nella Riviera delle Palme per vendere abusivamente materiali di diverso genere.
I venditori abusivi che operano sulle spiagge sambenedettesi provengono dal vicino Abruzzo e giornalmente raggiungono le spiagge utilizzando mezzi pubblici o private autovetture.
Gli extracomunitari fermati sono risultati in possesso di regolare permesso di soggiorno ma in possesso di merce da commerciare abusivamente in Riviera.
Una decina di uomini sono stati multati perchè non in regola con la normativa sul trasporto, mentre uno degli extracomunitari è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
D.K., tunisino, ha cercato di sottrarsi ai controlli della polizia nonoistante fosse in regola con il permesso di soggiorno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)