GROTTAMMARE – Un impegno familiare, dome lo ha lei stessa definito, quello di Serena Dandini alla conduzione della XXI edizione del Festival “Cabaret amoremio”. Un gradito ritorno, dopo lo scorso anno, dell’arista romana che trascorre momenti di relax ma anche di lavoro a Grottammare. Dopo un intenso anno di impegni televisivi e teatrali, la Dandini, presente nella città picena nelle vesti di presentatrice, ha subito ripreso contatto con la città che l’ha ospitata anche lo scorso anno. “Grottammare è un luogo atipico” esordisce Serena “mi sento come a casa, sono già stata in centro, ho comprato le cose che mi mancavano, sono passata dall’erboristeria…”
Fortemente voluta e riconfermata alla conduzione di Cabaret amoremio!, la Dandini ha apprezzato insieme ai luoghi della perla dell’Adriatico anche la capacità organizzativa del direttore artistico del Festival, Pepi Morgia, oltre alla collaudata e reiterata collaborazione tra il Teatro Ambra Jovinelli e Grottammare per le selezioni dei dodici partecipanti al Festival.
Quella appena trascorso è stato per la Dandini un anno ricco di impegni, divisa tra teatro e televisione, e la prossima stagione non farà eccezione: a partire da settembre Serena tornerà in televisione con la trasmissione “Parla con me”, che andrà in onda fino a maggio su Rai Tre la domenica in seconda serata alle 22:15. E mentre lo scorso anno la Dandini affermava di abbandonare a malincuore il teatro, ora si non si pente del percorso fatto: “Nel corso della passata stagione mi sono accorta di avere ancora più voglia di proseguire la mia ‘vita’ televisiva, perché penso sia un momento interessante per parlare e discutere. Mi è piaciuto poter intervistare persone differenti, spaziando da personaggi politici ai fisici”.
Ma visto che il primo amore non si scorda mai, la Dandini sarà impegnata al teatro Ambra Jovinelli, di cui è direttore artistico, nell’organizzazione di un ricco cartellone teatrale che vedrà tra i protagonisti gli spettacoli di Valerio Mastrandrea e Paola Cortellesi.
In programma anche la realizzazione di un trasmissione comica sperimentale, ed una scuola che insegni il mestiere del comico, “per il quale non basta l’improvvisazione ma occorrono solide basi”. L’Ambra Jovinelli, in collaborazione con la Regione Basilicata, diventerà quindi anche scuola, sia per insegnare l’arte agli attori comici che per tutto quello che concerne lo spettacolo, come luci scenografia e testi.
Alla conferenza stampa erano presenti Claudio Fois, coautore dei testi della Dandini, Enrico Piergallini, assessore alla cultura del Comune di Grottammare, il Sindaco Luigi Merli, Pepi Morgia, direttore artistico del Festival, Savino Cesario, conduttore insieme a Serena Dandini della XXI edizione e la Witz Orchestra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 468 volte, 1 oggi)