Le opere di Andrea Amadio sono al centro del penultimo appuntamento di ‘ArtePiùVino, percorsi nell’arte contemporanea’, incontri durante i quali l’arte, il buon cibo, il vino e lo splendido scenario del Paese Alto di Grottammare si fondono per dare vita ad un evento affascinante.
Alla Locanda Borgo Antico, adiacente il Torrione della Battaglia, ogni sera, a partire dalle 19.00, l’happy hour sarà affiancato da un suggestivo percorso artistico dal titolo ‘Conflitti e desideri’.
Durante l’aperitivo si potranno così assaggiare i migliori vini della Cantina Poderi San Lazzaro selezionati da Adriana Ficcadenti, e osservare le opere in mostra.
L’itinerario dell’esposizione, voluto dalla curatrice Cristina Petrelli, punta a esporre delle opere che siano frutto dei moti che alimentano la natura umana.
Il protagonista di questo terzo appuntamento, dopo Vincenzo Lopardo e Zeno Rossi, è Andrea Amadio. I lavori di Amadio si caratterizzano per l’uso della cera, usato sia come mezzo simbolico che formale. Con la cera infatti l’artista plasma dei calici al cui interno pone a volte dei biglietti e a volte dell’acqua. Soltanto nel corso del tempo l’oggetto svela il suo segreto, depositario di due fini contrapposti: da un lato la possibilità di scoprire cosa è scritto sul foglio, dall’altro la ‘fine’ materiale della candela, che trova l’acqua in cui spegnersi.
L’obbiettivo dell’artista è di sottolineare la dualità di un percorso parallelo, che nel contempo può svelare gli stessi piacere e le stesse delusioni della vita reale.
Gli ultimi artisti invitati ad esporre all’interno del Paese Alto di Grottammare saranno Maicol & Mirco a partire dal 20 agosto, a chiudere per questa stagione il percorso di arte e cibo. Il leit motiv dell’esposizione continuerà ad essere il contrasto conflitto-desiderio, che nel fondersi da vita all’agire umano. Le opere di ciascun artista resteranno esposte per 20 giorni. Per maggiori informazioni: Locanda Borgo Antico, via Santa Lucia 1, Grottammare Alta. Tel. 0735.634357. email: locandaborgoantico@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 604 volte, 1 oggi)