Dal 5 agosto fino a domenica 7, si svolgerà la sagra dei famosi maccheroncini di Campofilone, conosciuti ormai in tutto il mondo.
Sono intere settimane, ormai, che il paese si prepara per quest’importante kermesse, che vede coinvolte tutte insieme nell’organizzazione, la pro loco locale, l’amministrazione comunale, con in testa il Sindaco D’Ercoli, e tutta la cittadinanza, pronta a rimboccarsi le maniche e ad operarsi per la completa riuscita di quest’evento.
Negli ultimi tre anni c’è stata una mobilitazione generale da parte di tutta la popolazione locale per far sì che ogni cosa possa essere alla fine perfetta o quasi, ognuno collaborando, sotto una precisa veste, in maniera attiva a stretto contatto con la pro loco.
Ci saranno quattro postazioni per degustare i maccheroncini e per tutti quelli che vengono da fuori sono stati predisposti dei parcheggi fuori del centro storico con dei servizi di bus-navetta, per evitare delle lunghe passeggiate a piedi.
“Voglio rilevare – afferma con soddisfazione il presidente della pro loco, Marina Silla – il gran numero di persone coinvolte nell’organizzazione di questa sagra, infatti, da qualche anno a questa parte il numero di coloro che si occupano minuziosamente d’ogni particolare, dall’allestimento degli stands gastronomici e non, al trasporto delle strutture, al funzionamento delle cucine e alla distribuzione dei piatti, è cresciuto notevolmente, fino a raggiungere quasi le 100 unità. Per rendere ancora più chiara l’idea della sinergia che si è venuta a creare grazie alla sagra, vi dico solo un dato, e cioè che tutti i pastai di Campofilone si sono impegnati attivamente, mettendo a disposizione i propri macchinari, non volendo mancare assolutamente a quest’avvenimento. Tutto ciò sta a significare l’importanza che negli anni ha raggiunto la sagra di Campofilone, che grazie ad azioni comuni e non solo di parte, ha raggiunto livelli di fama elevati in ambito internazionale, riscontrando un grande un ritorno promozionale per tutto il nostro territorio?.
In questi tre giorni saranno preparati quasi 10 quintali di sugo, per il condimento dei maccheroncini, affinché tutti i presenti possano degustare tranquillamente questa specialità, che negli anni passati ha riscontrato sempre un gran successo di pubblico e di presenze, ottenendo giudizi positivi riguardo la sagra.
Tutte le serate, inoltre, saranno allietate da buona musica e dall’intrattenimento d’alcuni cabarettisti.
Non resta quindi che recarsi a Campofilone ( a soli 15 km da San Benedetto), per toccare con mano la bellezza della sagra e sopratttutto la bontà dei maccheroncini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 540 volte, 1 oggi)