SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fine luglio caldo per il calcetto marchigiano. Il 22 luglio, termine ultimo per le iscrizioni ai vari campionati, non sono mancate le classiche sorprese e, siccome tutto il mondo è paese, sarebbe sembrato strano che nel calcio a 5 non ci fossero stati dei problemi dato che anche nei professionisti ve ne sono…e di ben più gravi. Ma andiamo con ordine.
La scorsa stagione sportiva in C1, parlando di retrocessioni, vi è stata una ecatombe a causa, a loro volta, delle troppe retrocessioni di formazioni marchigiane dalla Serie B (Fano e San Severino): purtroppo in tale bailamme è capitata anche la Riviera delle Palme che, proprio nell’ultima decisiva gara, ha mollato. Notizia di pochi giorni fa: sia il Fano, sia il San Severino…ripescate entrambe in Serie B.
A tal punto la Federazione marchigiana che fa? Attraverso uno strano meccanismo dei ripescaggi (comunque conosciuto) avvantaggia le formazioni che hanno disputato, perdendoli, i play-off della C2, andando persino a cozzare con la normativa nazionale professionista, all’ordine del giorno in tali settimane.
Se poi si considera che il San Severino si è comunque fuso con un’altra formazione settempedana della Serie C1 di C/5, si arrivano ad avere ben tre buchi in Serie C1 per eventuali ripescaggi. A questi, se ne deve aggiungere un altro che purtroppo riguarda più da vicino il nostro comprensorio: il Futsal Grottammare, dopo diversi anni, ha cessato la propria attività, liberando un ulteriore posto in Serie C1.
Morale della favola: per il momento, salvo nuovi colpi di scena, sono ben quattro i buchi da riempire nella massima serie del calcio a 5 regionale e di tali ripescaggi beneficeranno (al 99%) le quattro formazioni di Serie C2 che a suo tempo avevano presentato domanda, tra cui l’Eagles Pagliare. Ovviamente, tutto ciò farà partire un meccanismo di ripescaggi che interesserà anche la C2 e la D e qui arrivano le noti liete.
La Virtus Samb e la Libertà di Movimento, entrambe uscite sconfitte dai play-off della Serie D, hanno da rallegrarsi da tale situazione dato che il loro ripescaggio, essendo le prime due in graduatoria, è praticamente cosa fatta. Insomma, se tali previsioni verranno confermate, il prossimo campionato di C2 vedrà insieme tutte e tre (compresa la Tecno) le formazioni sambenedettesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 441 volte, 1 oggi)