ROMA – Messina, Bologna, Genoa, Treviso, Torino e Ascoli: sei città in ansia per conoscere se il prossimo anno potranno assistere alla serie A. Una ‘guerra’ delle esclusioni e dei ripescaggi, con iscrizioni che vanno dalla serie A alla C2. A parte 17 club già al sicuro, per la A rimangono tre posti. Calendario fitto questa settimana: si va dal Tar del Lazio (2 agosto) sui ricorsi delle società bocciate dal Coni, all’esame della Caf (5 agosto) per stabilire se il Genoa partirà o meno dalla C1.
Il Napoli intanto si prepara a fare la parte del leone alla vigilia della seduta del Tar che domani comincia il round delle iscrizioni per la B. La società di De Laurentis ha presentato, infatti, ben sei ricorsi contro: Arezzo, Ascoli, Brescia, Pescara, Piacenza e Vicenza nella speranza di conquistare un posto nella serie cadetta. A spalleggiare i partenopei il ministro del Lavoro Maroni, il quale ha puntato gli occhi anche sulla situazione previdenziale della Reggina.
Fonte: ansa.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)