ACQUAVIVA PICENA – Nello splendido scenario della Fortezza di Acquaviva Picena, si è svolto venerdì sera, con la gradita presenza del Vescovo Mons. Gervasio Gestori, l’incontro tra tutti i giovani della Diocesi, che parteciperanno alla Giornata Mondiale dei Giovani, ad Agosto a Colonia, dove vi sarà anche il Santo Padre, Benedetto XVI.
Il motto della serata, a cui hanno preso parte sacerdoti, parroci, seminaristi e tanti ragazzi, delle varie realtà e movimenti della Diocesi del nostro territorio, era: “Siamo venuti per adorarlo?.
La serata è iniziata con la lettura di vari brani scritti e letti da alcuni giovani ed è proseguita sotto le dolci e armoniose note di tre flauti, che hanno allietato e accompagnato la contemplazione, di un splendido cielo stellato, che si “poggiava? delicatamente, sopra le teste di tutti i presenti quasi ad indicare loro la via futura. Molto bello e curato è stato, poi, il balletto conclusivo, compiuto da tre giovani ballerine.
Al termine ha preso la parola il Vescovo Gervasio Gestori, che ha salutato tutti i giovani e ha dedicato loro alcune parole affettuose e sincere, benedicendo il loro prossimo pellegrinaggio: “Voi giovani – ha ammonito il Vescovo Gestori – dovete essere i veri e unici protagonisti della vostra vita e di questo tempo, non vi dovete mai fare strumentalizzare o diventare mezzo da usare dagli altri per scopi poco chiari. Essere protagonisti significa soprattutto cercare di evitare i facili piaceri materiali e impegnarsi spiritualmente nel seguire gli insegnamenti di Gesù, facendo anche delle scelte radicali e coerenti. Io sarò a Colonia con voi, perché stare con i giovani è un dono del Signore, voi siete il futuro e le fondamenta su cui poggerà la fede cattolica. Come i tre magi, che guidati dalla loro stella, s’incamminarono per trovare e adorare Gesù, così anche voi giovani andrete a Colonia per incontrarlo. Pregherò affinché tutti coloro che saranno in pellegrinaggio, tornino a casa, con un cuore nuovo?.
Ai giovani, che hanno partecipato alla serata è stata donata una piccola croce, con al suo interno dell’incenso, che sarà aperto il giorno della prima celebrazione, a Colonia.
Impeccabile è stata l’organizzazione curata dall’amministrazione comunale di Acquaviva, come sempre puntuale e precisa, con in testa il Sindaco Tarcisio Infriccioli e l’Assessore alla Cultura Andrea Infriccioli, presenti alla serata.
Al termine è stato offerto dagli organizzatori a tutti i presenti un lauto e abbondante buffet, a base di porchetta, dolci, pizze e biscotti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 545 volte, 1 oggi)