Ieri sera alle 19.30 ha avuto luogo in Via Tronto, a Porto d’Ascoli, una manifestazione di protesta contro il Comune di San Benedetto.
Il Comitato spontaneo di residenti in Via Tronto contesta l’occupazione di un terreno ubicato nella via, destinato a parcheggi comunali e verde pubblico. Abbiamo contattato Giorgio Panichi, Presidente del Comitato di Quartiere Porto d’Ascoli Centro, per cercare di comprendere le ragioni della mobilitazione.
“Il terreno cui si fa riferimento è stato ceduto in esproprio dal costruttore Pierantozzi della ditta Adriapark durante l’Amministrazione di Paolo Perazzoli- spiega Panichi – I lavori però non furono mai avviati e l’attuale Giunta Martinelli ha ereditato la scomoda gestione del problema.
Questa non è la prima manifestazione che il quartiere Porto d’Ascoli Centro attiva con l’obiettivo di ricevere il tanto desiderato spazio da dedicare al verde pubblico e ai parchegggi, ma ora io non mi sento di approvare la manifestazione dei miei concittadini?.
Dal 2001 ad oggi il terreno di Pierantozzi è diventato terra di nessuno, trasformadosi iin un fazzoletto do terra sporco e oggetto di ripetute contravvenzioni. Fino quando, per evitare ripercussioni causate dalla cattiva manutenzione del suolo, il costruttore ha deciso di recintare il terreno. Il contadino che ora gestisce il terreno ha montato un box in lamiera e piantato coltivazioni che lasciano supporre lungaggini nelle attività di esproprio del terreno. “La recizione del terreno è stata effettuata all’inizio del 2005 ed è da allora che sono iniziate le polemiche. Io stesso, come Presidente del Comitato di Quartire, ho protestato energicamente per far sì che la situazione si risolvesse al più presto e ci venisse restituito uno spazio pubblico che doveva essere nostro già da alcuni anni prima. Mi sono incontrato con l’attuale Amministrazione Comunale, che mi ha rassicurato garantendomi la soluzione del problema. Il terreno verrà espropriato per 190 mila euro, ma dobbiamo attendere i tempi burocratici affinchè questo avvenga. Abbiamo già fatto quattro manifestazioni, ora credo che sia tempo di aspettare e dare fiducia a Martinelli. La mia intenzione è di sollecitare l’Amministrazione dopo l’estate, dato che ritegno che ora i tempi non siano maturi. Una manifestazione adesso penso che sia inutile, soprattutto viste le attuali condizioni della Giunta.
A mio parere ora dobbiamo solo sperare che l’Amministrazione torni a lavorare al più presto?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 482 volte, 1 oggi)