NAPOLI – La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito il sequestro preventivo della società calcistica U.S. Avellino e del 50 per cento della Salernitana Sport Spa, oltre che di due altre società non sportive. La misura cautelare è stata emessa dal tribunale del Riesame di Salerno. Secondo le indagini condotte dai finanzieri del Gico di Napoli, l’intera proprietà dell’Avellino e il 50% della Salernitana erano state fittiziamente intestate ad Aniello Aliberti – presidente della squadra di Salerno – al fine di eludere la legislazione antimafia relativa al “socio occulto” Pasquale Casillo, già imputato per associazione a delinquere di tipo camorristico.
Fonte: gazzetta.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 408 volte, 1 oggi)