SAN BENEDETTO DEL TRONTO –Il presidente del Centro Coordinamento Club Curva Nord Livio Righetti, accompagnato dai massimi esponenti della tifoseria organizzata rivierasca, mercoledì scorso si è incontrato con il presidente della Sambenedettese Calcio Umberto Mastellarini.
“Abbiamo chiesto certezze – spiega Righetti – riguardo la solidità della società, ma anche in merito alla squadra che sta nascendo. Il presidente ci ha rassicurati dicendoci che la situazione debitoria è sistemata, compresi i 260.000 euro dell’Inail che facevano capo alla gestione Gaucci, mentre per quel che concerne la squadra si è ritenuto necessario lo ‘stravolgimento’ tecnico cui abbiamo assistito, poiché si è stati obbligati ad abbassare i costi di gestione. Sono state fatte delle scelte, se poi la Samb dovesse partire con il piede sbagliato, Mastellarini ci ha garantito che verranno presi i provvedimenti necessari?.
I tifosi, dal canto loro, hanno mostrato solidarietà nei confronti del numero uno del sodalizio rossoblù, dando la precedenza allo stato di salute della ‘loro’ Samb. “Il tifo organizzato sambenedettese – ammette Righetti –darà, anche nel corso della prossima stagione, sostegno e fiducia alla società ed alla squadra. Abbiamo compreso il difficile momento che sta vivendo il mondo del calcio (e non solo), dunque valutiamo come una grossa vittoria l’iscrizione al prossimo campionato e l’appianamento dei debiti pregressi. Chi già a luglio si permette di contestare determinate scelte in seno al mercato, non fa il bene della Samb, ma soprattutto dovrebbe sforzarsi di essere più equilibrato nei giudici e nelle valutazioni, riflettendo sul fatto che a parte l’attuale proprietà, nessuno a San Benedetto sembra avere a cuore le sorti della Samb Calcio?.
A tal proposito Umberto Mastellarini si è detto dispiaciuto per la mancanza di collaborazione da parte delle forze economiche locali. “Il presidente – confessa Righetti – è stufo di constatare attorno alla Samb tanta indifferenza. Nessuno, e si riferiva agli albergatori, ai commercianti, agli imprenditori, si è fatto vivo per un aiuto, seppure piccolo, o magari per un ringraziamento per quello che la società ha fatto nel corso della passata stagione. Questo immobilismo non porta da nessuna parte, Mastellarini gradirebbe anche soltanto un aiuto di tipo morale?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 616 volte, 1 oggi)