SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tempo di estate, di vacanze, di mare, ma anche tempo di… Natale al Borgo.
Per la prima volta la manifestazione sambenedettese propone un’edizione estiva che avrà luogo il 22, 23, 24 luglio al Paese Alto di San Benedetto.
L’evento prevede l’interpretazione di scenette in vernacolo, distribuite in un percorso che parte da Via del Consolato, per poi attraversare le suggestive vie del Paese Alto.
Le interpretazioni degli attori sambenedettesi si inseriscono alla perfezione nel contesto del centro storico, dove a partire da venerdì 22 luglio sembrerà di fare un salto indietro nel tempo fino ai primi decenni del 1900. Ogni sera, a partire dalle 20, verranno presentate una quindicina di scenette che racconteranno momenti divertenti ma anche commuoventi della realtà sambenedettese di un secolo fa.
Il Comitato di Quartiere Paese Alto, nella persona del Presidente Patrizia Logiacco, sottolinea la valenza turistica di un evento che ci si augura possa rappresentare un importante richiamo per chi trascorre le vacanze in Riviera.
“Sarebbe bello – commenta la Logiacco – che i turisti in vacanza a San Benedetto venissero a conoscenza delle tradizioni e della cultura della città che li ospita. Il Paese Alto va rivalutato e questa è un’ottima occasione per visitare il vecchio incasato, attraverso un viaggio nel tempo che ripropone un collage delle scenette presentate nelle nove edizioni di Natale al Borgo?.
Per rendere l’iniziativa più “a portata di turista? nelle tre serate verranno distribuite pubblicazioni che illustrano la trama delle varie scenette in italiano, tedesco e inglese.
Il dialetto sambenedettese almeno per una sera diventa internazionale e accompagna i visitatori in un percorso che prevede, oltre alle rappresentazioni in vernacolo, esibizioni che raccoonteranno tradizioni lavori e costumi del tempo. Tra tutte segnaliamo “Lu Vasare?, momento che vede la realizzazione di serigrafie che saranno poi acquistabili ad offerta. Il tema di “E… state al borgo? è l’acqua, elemento che sarà ben raccontato dalla presenza delle Fontane Danzanti, un momento di musica folckloriistica chevrà come scenario una suggestiva fontana illuminata ad arte, intorno alla quale danzerà il gruppo di musica folckkloristica diretto da Minica Domizi.
Le oltre tremila presenze registrate il 26 dicembre 2004 per la nona edizione di Natale al Borgo lasciano ben sperare per il successo di una manifestazione che nasce dall’amore dei sambenedettesi per le proprie origini e tradizioni e che cresce grazie alla disponibilità e passione di quanti collaborano per la sua riuscita.
Stefano Gaetani del Comitato di Quartiere Paese Alto sottolinea quanto la dedizione e buona volontà degli oltre 300 collaboratori siano l’anima di una manifestazione che se dovesse retribuire quanti vi lavorano non potrebbe essere realizzata.
“Quanti collaborano alla buona riuscita dell’evento lo fanno gratuitamente. Durante la cena di festeggiamenti a conclusione di Natale al Borgo 2004 l’Assessore alle attività pproduttive Marco Lorenzetti ci promise il suo sostegno per la realizzazione di un’edizione estiva e sono felice di dire che ha rispettato la parola data?, conclude Gaetani.
Lorenzetti sottolinea la forza turistica di un evento che può porsi come importante interlocutore e concorrente di altre realtà del piceno, come ad esempio La Quintana di Ascoli: “Quella di E… state al borgo? rappresenta una sorta di sfida con le altre iniziative folckloristiche della zona, oltre a rappresentare quella che a me piace definire un’opera d’arte unica nella nostra regione?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)