RIPATRANSONE – Si è conclusa con la consegna dei diplomi di merito nella Sala di Rappresentanza del Municipio di Ripatransone la 4ª Edizione della International Summer School Intensive Programme, promossa dall’Università di Bologna insieme ad altri 27 atenei europei della cosiddetta Rete di Utrecht, nell’ambito del progetto Socrates Erasmus dellUnione Europea. Presenti il Sindaco della Città, Paolo D’Erasmo, il prof. Gianni Galloni (responsabile del corso), il prof. Marco Capponi (Presidente dell’ARSTUD di Bologna), l’assessore alla Cultura Remo Bruni, docenti e studenti.
Il tema trattato quest’anno, di grande attualità, è stato “Diritti Umani: Pluralismo culturale come strumento per combattere razzismo e xenofobia. Confronto tra Diritti Collettivi e Diritti Individuali?. Le lezioni si sono tenute prevalentemente nella nuova e ben organizzata sede della Biblioteca comunale, mentre per proiezioni, dibattiti e incontri particolari, ci si è spostati presso l’accogliente Teatro Mercantini.
La direzione scientifica della Scuola è stata curata dalla nota antropologa Matilde Callari Galli dell’Università di Bologna e dal prof. Koen De Feyter dell’Università di Anversa.
“Sono molto soddisfatto – dice il prof. Galloni – dei risultati raggiunti dalla Summer School qui a Ripatransone. I 65 studenti provenienti da ben 20 Paesi europei ed extra-europei hanno potuto affrontare nel modo migliore tematiche molto importanti nella nostra società contemporanea, sotto la guida di 30 docenti di 15 diverse Università europee. Ringrazio tutti gli studenti per il loro impegno, i docenti e quanti hanno collaborato nell’organizzazione di questa iniziativa. In particolare desidero manifestare la gratitudine dell’Università di Bologna, del suo rettore Pier Ugo Calzolari, e mia personale all’Amministrazione Comunale per la calda e generosa ospitalità, e per aver saputo apprezzare l’importanza dei temi trattati. Un grazie particolare alle suore della Casa per Ferie Santa Teresa (dove sono stati ospitati tutti gli studenti) per la pazienza e per la cura che ci hanno riservato?.
Per due settimane, infatti, dal 3 al 16 luglio, Ripatransone è stata non solo in grado di coordinare una presenza di alto valore culturale e multietnico, ma ha anche promosso escursioni e gite ad Ascoli Piceno, Offida, Grottammare e San Benedetto del Tronto; in tal modo tutti hanno potuto apprezzare le bellezze paesaggistiche e storico-artistiche di una porzione non secondaria del Piceno, accostarsi alle sue produzioni tipiche, cogliere le più interessanti qualità di un territorio dalle grandi potenzialità.
“Molto soddisfatti per l’esperienza appena conclusa – dicono il Sindaco D’Erasmo e l’Assessore Bruni – già stiamo pensando alla Summer School del prossimo anno, perché vogliamo che questa collaborazione con l’Università di Bologna continui; anzi, se sarà possibile, pensiamo di poterci proporre per allargare tale esperienza ad altri campi di studi. La visita che ci ha fatto il Rettore Calzolari pochi giorni fa ci offre sicuramente nuovi stimoli in questo senso?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 213 volte, 1 oggi)