I pescatori sambenedettesi tornano in Riviera, dopo la trasferta romana di giovedì 14 luglio, con qualche promessa in più e la decisione di tornare a lavorare da domenica 17 luglio.
Dopo la mattinata con il Sottosegretario al Ministero delle Attività Produttive Scarpa – alla quale hanno partecipato i rappresentanti sambenedettesi Umberto Cossignani, Pietro Merlini, Franco Bruni e Giuseppe Cilfoni – si è giunti alla decisione di fermare le attività marittime per il fermo biologico nel periodo che va dal 13 al 28 agosto e dal 15 al 30 settembre.
Nel pomeriggio si è invece discusso il problema del caro gasolio, giungendo all’accordo che il Governo cercherà di aiutare nel miglior modo possibile la categoria, offrendo sostegni ed incentivi economici significativi.
Previsti sgravi fiscali e contributi governativi nell’attesa dell’incontro del 18 luglio a Bruxelle, dove Scarpa promette la richiesta di maggiori attenzioni nei confronti dell’Italia alla Comunità Europea.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)