MANFREDONIA – Dopo Mario Ricci, l’attaccante prelevato nei giorni scorsi dal Lucera, il Manfredonia presenta il difensore sinistro Luigi Di Simone. Nato il 9 ottobre ’78 ad Acerra (Na), dopo aver giocato con la maglia della Reggiana, de L’Aquila, e della Fidelis Andria, l’anno scorso ha giocato nel Frosinone totalizzando 26 presenze in C1, ed ora eccolo nuovamente alla corte di mister Bitetto (in passato erano entrambi alla Fidelis) per una nuova avventura insieme.
«Ho accettato la proposta del Manfredonia – dice Di Simone subito dopo la firma del contratto biennale – innanzitutto, perché conosco il mister già dai tempi della Fidelis, e poi perchè la piazza di Manfredonia è ormai sinonimo di garanzia sotto ogni aspetto. Dopo i primi contatti, ho capito subito che questa dirigenza ha le idee ben chiare e quindi ho accettato di buon grado la proposta fattami. In più, e non è la solita sviolinata, vi confesso che già immagino uno stadio pieno di tifosi».
Abbastanza soddisfatto per questa operazione, appare anche Dino Bitetto. «Di Simone lo conosco abbastanza bene sin dai tempi dell’Andria – commenta a caldo il tecnico del Manfredonia – era un nostro obiettivo, ed ora eccolo qui. In questi giorni, come tutti gli altri, sarà sottoposto alle visite mediche, perché sin dal primo giorno di ritiro (il 21 luglio a Nemi) tutti dovranno essere pronti per la nuova avventura ».
Il prossimo obiettivo? «Scaduto il contratto con Turone – conclude Bitetto – appare evidente che cerchiamo un centrale difensivo. Ci sono delle trattative in corso, e sono certo che nei prossimi giorni anche questo aspetto sarà sistemato ».
Nella serata di ieri la dirigenza sipontina ha chiuso un altro contratto. Non si tratta di un giocatore, come i tifosi avrebbero voluto, ma di Sergio Musa (per tre anni al Catanzaro), il nuovo preparatore atletico, una figura molto importante all’interno di uno spogliatoio, perchè da quest’ultima dipenderà poi il rendimento dei singoli e della squadra nel suo insieme, per tutto l’arco del campionato.
Fonte: manfredoniacalcio.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 1 oggi)