SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Meglio eliminare un girone che fare ripescaggi». Così la pensa Mario Macalli, presidente della Lega di serie C, che in un’intervista al Corriere dello sport ha lanciato la sua proposta. Una soluzione drastica, che Macalli stesso definisce «impopolare», ma necessaria.
Secondo il presidente della C i ripescaggi, anziché risolvere i problemi, li acuiscono. Così sarebbe meglio «non colmare i buchi ma fare un girone in meno, perché le stesse situazioni in ogni caso tornerebbero con tutta la loro difficoltà nella prossima stagione», ha sostenuto Macalli sulle colonne del quotidiano sportivo, «le società ripescate falliscono comunque dopo un paio d’anni e così la situazione peggiora di stagione in stagione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 449 volte, 1 oggi)