SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli oggetti del desiderio sono sempre difficili da ottenere. Un caso è quello di Fabio Alteri, attaccante romano che lo scorso inverno si era “promesso? alla Sambenedettese e che poi, invece, ha preferito accasarsi a Pistoia, in C1. Vincenzo D’Ippolito lo voleva alla Samb già lo scorso agosto, ha riprovato a portarlo a San Benedetto a gennaio e, terminato il campionato, ha bussato nuovamente alla porta di Alberto Bergossi, procuratore del calciatore. “Ci sono stati contatti con D’Ippolito – spiega Bergossi – Tuttavia non abbiamo avuto ancora modo di sederci ad un tavolo e di discuterne con calma. Quello che posso dire è che il giocatore è tornato al Crotone per fine prestito, ma lui non ha intenzione di restare con la squadra calabrese?. Tradotto: a Pistoia è stato bene, non disdegnerebbe San Benedetto, ma quale delle due squadre è disposta a tirare fuori gli euro necessari per acquistare il cartellino di Alteri? “Di soldi in questo momento ne girano pochi?, termina Bergossi.
Lo stesso Alteri dichiara di non avere informazioni chiare: “Mi è capitato di parlare un paio di volte con D’Ippolito e so che è una persona seria – afferma – tuttavia sono legato con un altro anno di contratto al Crotone ma la società calabrese non ha ancora espresso intenzioni precise su di me. Non so quali sono i loro programmi?. Alteri, che nel girone di ritorno, a Pistoia, ha realizzato sei reti, dichiara di conoscere bene l’ambiente rossoblù: “Sono stato a Pescara e so che anche San Benedetto è una piazza molto calda – dichiara – Ho giocato con Colonnello e conosco anche Tedoldi e Zanetti. Sicuramente San Benedetto rappresenterebbe un’esperienza interessante ma credo che sia troppo presto per definire eventuali affari?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)