SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rischia di diventare il tormentone dell’estate 2005. L’udienza della Commissione Disciplinare in merito alla vicenda Covisoc (l’omissione del dato ricavi/indebitamento del prospetto RI dell’aprile 2004), prima fissata per il 22 giugno e poi rinviata per “problemi organizzativi? all’8 luglio, slitta di nuovo, stavolta a data da destinarsi, per il medesimo motivo. La comunicazione è giunta nel pomeriggio di martedì presso gli uffici di Viale dello Sport.
Se è vero che la dirigenza rivierasca non si è mai detta troppo preoccupata per l’esito dell’udienza fiorentina – si teme tutt’al più una consistente multa – è altrettanto vero che all’esito della stessa erano e, probabilmente, sono legate questioni tuttora irrisolte: l’annuncio ufficiale del nuovo allenatore, la risoluzione del ‘nodo’ contrattuale di Marco Taccucci, il grosso delle operazioni in sede di calciomercato; in sintesi: la Samb 2005-’06. Staremo a vedere se la società marchigiana deciderà di continuare a temporeggiare, oppure opterà per un cambio repentino di ‘strategia’.
Certo è che la Commissione Disciplinare, con questo nuovo rinvio, non dà di sé un’immagine granché positiva. In questo modo non solo si lascia la Samb nell’incertezza, ma, soprattutto, la si penalizza, impedendole di programmare con la necessaria tranquillità la stagione che verrà. Insomma, mai un’estate ‘nella norma’ in casa Samb.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 449 volte, 1 oggi)