SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dieci tonnellate di pesce azzurro, non sottoposto a visita sanitaria prima di essere commercializzato, sono state sequestrate dal comando squadriglia navale della Guardia di Finanza nel porto di San Benedetto del Tronto.
Il pesce era stato preparato per la vendita fuori regione senza visita sanitaria ed era stato messo a bordo di due camion frigorifero. La società proprietaria del motopesca e la ditta acquirente sono state denunciate e ora rischiano una sanzione amministrativa di oltre dieci mila euro. Nel corso di un’altra operazione, gli stessi militari delle Fiamme gialle hanno bloccato un furgone isotermico che trasportava 255 chilogrammi di vongole sotto misura, in violazione della legge che ne proibisce la pesca e la vendita.
Le vongole sono state rigettate in mare. Agli accertamenti ha collaborato il servizio veterinario della Zona Asur 12.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 558 volte, 1 oggi)