CUPRA MARITTIMA – Nel giro di due anni ha vinto tutto ciò che c’era da vincere sui principali ring italiani, grazie ad una notevole preparazione atletica, un forte impegno ed uno staff di amici che lo segue nelle competizioni più importanti. Ma la soddisfazione più grande è arrivata qualche giorno fa, presso il palazzetto dello sport di Ariccia, dove è salito sul gradino più alto del podio che lo ha laureato campione italiano di full contact nella categoria dilettanti.
Lui è il cuprense Raffaele Cipriani, 31 anni, e lo sport nel quale eccelle si gioca sul ring del pugilato tradizionale dove il combattimento, finalizzato al KO finale, si basa sui pugni della boxe e sui calci di qualunque stile, purché non dati sotto la cintura.
La vittoria finale è arrivata al termine di un torneo ad eliminazione diretta nel quale si sono fronteggiati quattro concorrenti di tutto rispetto, vale a dire i primi quattro classificati provenienti dalle competizioni del centro-nord e del centro-sud d’Italia. Ma Raffaele non si è fermato qui: dopo gli avversari italiani, nei giorni scorsi ha battuto anche il campione croato della categoria 71 kg, durante la gara delle 4 Vele a Pescara.
Ad allenare il campione italiano, il Maestro Riccardo Piergallini, che è anche team manager della nazionale. E proprio in nazionale italiana, categoria 71 Kg Light Middle, Cipriani è entrato di diritto, grazie al successo ottenuto. Ora si profilano altri importanti traguardi per un atleta che sembra non conoscere il detto “chi si accontenta gode?: i campionati mondiali, che si terranno nel mese di ottobre in Ungheria. Nel frattempo però, test di prova per questo evento sarà rappresentato dal fuori programma previsto per il prossimo 15 luglio: un incontro di pugilato della categoria professionisti, nel quale Raffaele si cimenterà per la prima volta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 777 volte, 1 oggi)