SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì 24 Giugno presso il Bar Sabini, Via F.lli Cervi, Sentina, si è tenuta la prima assemblea dei soci dell’Associazione Sentina. L’ordine del giorno annunciato era la delibera regionale n. 156 che ha decretato la Sentina Riserva Naturale, la presentazione dei componenti dell’associazione, la proposta di programma e la discussione della stessa.
Sono intervenuti circa 150-200 persone, abitanti e non che hanno mostrato un vivo interesse e un forte appoggio al presidente Ferri Albano.
L’obiettivo principale della serata era la divulgazione del significato della delibera e i punti sui quali l’associazione baserà il proprio operato in futuro. Tale divulgazione è stata possibile con l’ausilio di una presentazione in Power Point, preparata dal Segretario Mirco Pavoni, proiettata su uno schermo visibile a tutti gli intervenuti.
La serata si è aperta con una introduzione del Vice Presidente Sonia Marinucci ha introdotto i punti salienti della delibera 156, ha spiegato la composizione e le competenze degli enti coinvolti nella gestione della riserva Sentina e l’entità dei finanziamenti che tali enti dispongono e disporranno nei prossimi anni. Si è quindi passati alla presentazione dei componenti dell’Associazione Sentina, regolarmente iscritta all’ufficio di Registro, che ha tre organi principali: il Consiglio Direttivo, i Sindaci Revisori e il Collegio dei Garanti
Seguono i nomi dei componenti dell’Associazione.
Consiglio Direttivo: Presidente Albano Ferri, Vicepresidente Sonia Marinucci, Segretario Mirco Pavoni, Consiglieri D’Intino Corrado, Gabrielli Samuela, Natalie Morelli, Picchini Sandro, Marinucci Andrea.
Sindaci Revisori: Serena Giordani, Silvia Camaiani, Paola Straccia.
Collegio dei Garanti: Cipollini Carlo, Scarpantoni Yuri, Mercolini Gianluca.
Il Presidente ha fatto una lunga presentazione della bozza di programma che l’associazione intende portare avanti.
Sono stati enunciati i principi ispiratori del programma:
• tutela dell’area dichiarata “Riserva Naturale? nella delibera Regionale 156;
• tutela di tutti i cittadini che vogliono godere delle bellezze naturali che la Sentina offre;
• tutela degli attuali residenti nella zona della Riserva;
• tutela degli abitanti del quartiere Sentina, adiacente alla Riserva.
Da tali principi sono scaturiti i seguenti punti:
1. L’area della Riserva va protetta dall’erosione marina.
2. La visione della Sentina è quella di un luogo fruibile da tutti.
3. Tutela degli attuali abitanti della Riserva.
4. Tutela degli abitanti della zona “urbanizzata? (zanzare ecc.).
5. Fosso collettore.
6. Competenze dell’Associazione.
7. Installazione di opportune segnaletiche all’ingresso e all’interno della riserva.
8. Gite presso Oasi Naturalistiche e redazione di materiale informativo per gli abitanti della
zona.
9. Controllo del rispetto dei vincoli da parte di abitanti/visitatori/enti ecc.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)