SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Michele Canini nel corso della prossima stagione con ogni probabilità tornerà a calcare il prato del ‘Riviera delle Palme’. Stavolta però da avversario. La corte che da diverse settimane gli sta facendo il Napoli infatti presto sfocerà nell’esito sperato dai partenopei: il ventenne difensore dell’Atalanta giungerà all’ombra del Vesuvio con la formula della comproprietà.
Dalla Campania stamane giuravano che l’operazione potesse andare in porto già entro la giornata odierna, la stessa però slitterà ancora di qualche giorno: Canini sarà azzurro solo dalla prossima settimana. Il diretto interessato ammette: “E’ ormai quasi fatta – dice Canini – Napoli e Atalanta si stanno mettendo d’accordo, ma non sono ancora arrivate al termine della trattativa, c’è da sistemare per bene l’aspetto economico. Il Napoli farà un grosso investimento per il futuro?.
Canini dunque sembra aver rivisto la propria posizione – “Al Napoli solo se viene ripescato in B?, aveva confessato pochi giorni fa – oppure è prevalso il buonsenso o, al limite, la speranza nel ripescaggio della squadra di De Laurentiis?
“L’idea è sempre quella – risponde l’ex Samb – a qualsiasi calciatore piacerebbe giocare in una categoria superiore, però Napoli è una piazza particolare, un grosso palcoscenico, vista anche la mia giovane età non sarebbe un dramma disputare un altro anno in serie C. Il Napoli rappresenterebbe in ogni caso un bel salto di qualità?.
Segnaliamo in ultimo che la società partenopea vorrebbe mettere le mani sul centrocampista uruguaiano Mariano Bogliacino, anche se la richiesta da parte del consulente di mercato Vincenzo D’Ippolito sarebbe pari a circa un milione di euro. A Bogliacino sono interessate anche Modena e Ternana. Insomma, sarà difficile rivedere il ‘Magico’ ancora in rossoblù la prossima stagione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 823 volte, 1 oggi)