SAN BENEDETTO DEL TRONTO – *Non voglio assolutamente entrare nella battaglia politica tra le varie fazioni del centro destra di San Benedetto. Non mi riguarda e soprattutto non mi interessa. Voglio però fare alcune precisazioni.
Sono due anni che tutta l’assemblea del consorzio turistico “Riviera delle palme? prova a definire la risoluzione del debito pregresso dell’ente. In questi anni, sono state prospettate varie soluzioni tant’è che circa un anno fa quasi tutti i Comuni aderenti, compreso il comune di San Benedetto, avevano deliberato in consiglio comunale l’estinzione del debito attraverso un mutuo garantito in quota parte dai singoli soci. Vista l’irrazionalità e l’impossibilità della definizione del debito mediante mutuo, finalmente tutti i soci hanno concordato con la mia proposta, vecchia di due anni, di ripianare il debito pregresso utilizzando quote dell’avanzo di amministrazione. Che il Consorzio necessiti di una nuova vitalità è cosa risaputa. E’ anche cosa risaputa che una struttura caricata di un fardello debitorio come quello del Consorzio turistico fa molta fatica ad operare. Consentitemi, quindi un commento finale, visto che in questi due anni ho evitato qualsiasi tipo di polemica, nell’ottica che è importante risolvere i problemi e non apparire sui giornali, ma appare paradossale che in un Conorzio dove il comune di San Benedetto rappresenta da solo il 42% delle quote ed esprime da sempre il presidente, sia l’ente che non voglia coprire il debito pregresso e provi a coinvolgere altri in un giochino veramente stucchevole.
Concludendo, se sono autentiche le esternazioni apparse sulla stampa a proposito di ipotetici fallimenti del Consorzio turistico, rimango allibito dalla leggerezza con la quale si affrontano argomenti così seri da parte dei rappresentati delle istituzioni.
Ribadisco la mia totale estraneità ad ogni polemica, augurandomi che si torni a ragionare nell’interesse generale del territorio e non mediante evidenti interessi da “botteguccia politica?.
*Luigi Merli, sindaco di Grottammare

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 568 volte, 1 oggi)