CHIETI – Ripescaggio vicino? Continua l’anno travagliato dei tifosi neroverdi che dopo un campionato maledetto,vicende societarie conseguenza di gestione scellerata e menefreghista oggi la tifoseria teatina respira un po’. Nei giorni precedenti alcuni imprenditori teatini hanno fatto pervenire al presidente Buccilli una somma vicina alle 600.000 euro come aiuto alla causa neroverde ma la tifoseria,oramai in rotta con la società chiede a gran voce l’allontanamento dei vertici societari con cambio in toto di tutta la vecchia struttura societaria che ha portato solo menzogne e falsità in una città che amava il calcio. Oggi ciò che i veri tifosi chiedono è una nuova gestione e non una “colletta” per le tasche buccilliane. Dopo aver mandato via Berardi,il quale era disposto ad accollarsi in toto la calcio Chieti, il comune e il signor Buccilli hanno portato a compimento una delle pagine più tristi della società Teatina. Un gioco politico dove una finanziaria,imprenditori e politici locali hanno fatto un trade union a dispetto del volere dei tifosi per interessi personali e non della gloriosa società abruzzese. I tifosi aspettano risposte da chi ha voluto far rimanere Buccilli….. Si parla di una presidenza onoraria per un preside della facoltà di lettere tale Sig. Bonetta (perché?come mai?). Di tutto si parla tranne degli interessi dei tifosi… Chieti spera nel ripescaggio della C1 ma il Chieti avrà un futuro con personaggi entrati in società non certo per amore dei colori neroverdi e con un presidente che da più di un anno non si reca allo stadio a vedere la propria squadra?
I tifosi attendono risposte ma la politica ancora una volta la fa da padrona sulla volontà dei cittadini….
Fonte: c1siamo.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 368 volte, 1 oggi)