SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel corso della giornata di oggi tiene banco, non potrebbe essere altrimenti, la riunione di Lega di C nella quale si farà chiarezza sullo stato di salute dei club di terza e quarta serie nostrani, da domani mattina però l’attenzione sarà focalizzata sul calciomercato che prenderà ufficialmente il via presso l’abituale sede dell’Atahotel di Milano, dove procuratori, direttori sportivi e società di C avranno modo di rafforzare e sfoltire la propria rosa di giocatori.
I colpi già effettuati, lo ricordiamo, rientrano nell’ambito della possibilità data alle squadre di prendere accordi preliminari a partire dallo scorso 30 maggio, oppure riguardano la risoluzione delle comproprietà alle buste (risalenti a l’altro ieri pomeriggio). I veri e propri trasferimenti però, ad eccezione dei giocatori senza contratto (per i quali si avrà tempo sino al 31 marzo 2006), si registreranno a partire da domani, appunto, sino al prossimo 31 agosto.
Per quel che concerne infine il mercato di ‘riparazione’ invernale, ricordiamo che le date previste sono quelle del 3 (apertura) e del 31 gennaio 2006 (chiusura).
In casa Samb, in virtù delle numerosi questioni ancora da decifrare – su tutte l’udienza, sulla vicenda Covisoc, della Commissione Disciplinare che si svolgerà l’8 luglio a Firenze – con ogni probabilità il mercato non entrerà nel vivo prima della metà di luglio, come l’avvocato D’Ippolito ha saggiamente ammesso nei giorni scorsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 718 volte, 1 oggi)