SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La trattativa per l’ingresso di un imprenditore romano (si occupa di pubblicità per la Roma e per la Lazio, ha circa 45 anni) nella Samb ha portato alla chiusura dei rapporti tra la stampa e la Samb Calcio, almeno nella sua dirigenza, che ha indetto un silenzio stampa a tempo indeterminato.
Eppure i movimenti in ingresso, potenziali, ci sono. Se ne era parlato tempo fa, alla vigilia della partita con il Napoli del 26 marzo scorso, quando il trait-union tra la Samb e la capitale, rappresentato dal consigliere comunale di Roma Fabio De Lillo (Fi), nonché consigliere di amministrazione della Samb aveva preventivato questo possibile ingresso.
Se ne è tornato a parlare nei giorni scorsi, e, anche se la situazione è tutt’altro che definita (probabilmente nulla accadrà prima dell’8 luglio, giorno in cui la Commissione Disciplinare dovrà esprimersi sul ‘caso’ della Covisoc), non si può negare che possibili entrate di nuovi soci sono nell’agenda del presidente Mastellarini e che, oltretutto, potrebbero esserci delle “partite di giro”, con ingressi di nuovi soci e uscita di altri o, forse, con semplice aumento del capitale sociale. Anche se fino ad ora nulla ha raggiunto il livello della concretezza. Ad ogni modo, a naso, il possibile ingresso di un nuovo socio non dovrebbe comportare alcun terremoto per la società, nè alcuno sconvolgimento clamoroso per i tifosi rossoblù.
Perché, dunque, non incontrarsi con la stampa e dire esattamente come sono le cose? Evitanto chiacchiericci, supposizioni e fumus, chiarendo tutti i dettagli possibili dell’eventuale operazione e rilanciando da subito le basi per il nuovo campionato. O no?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)