SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un matrimonio, calcistico, s’intende, durato tre stagioni e mezzo (Samb, Catania e infine Perugia): Stefano Colantuono e la famiglia Gaucci giungono alla più sorprendente delle ‘separazioni’. Oggi pomeriggio infatti l’ormai ex tecnico del Perugia, dopo lo spareggio promozione perso contro il Torino, lascia l’Umbria, dopo un campionato comunque molo positivo che ne fanno uno degli allenatori più in ascesa del panorama nazionale, per accasarsi all’Atalanta del presidente Ruggeri, desideroso di ritrovare subito la massima serie (presentazione fissata per giovedì prossimo). Colantuono ha firmato con il sodalizio orobico un contratto biennale.
Il tecnico romano, il quale aveva iniziato la carriera di allenatore sulla panchina della Sambenedettese nella stagione 2001-’02, quando subentrò in corsa, a nove giornate dal termine, a mister Nicolini, conducendo la squadra rossoblù alla promozione in C1 (l’anno dopo sfiorò la B cedendo il passo, in semifinale, al Pescara), sarà sostituito – l’annuncio l’ha dato nel pomeriggio odierno Alessandro Gaucci – da Paolo Indiani, fresco di promozione in terza serie con la Massese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)