GROTTAMMARE – Da qualche giorno, per il settimo anno consecutivo, le bandiere blu sventolano anche su tutto il litorale cittadino. La scorsa settimana, infatti, è avvenuta la tradizionale consegna del vessillo Fee agli operatori del turismo che personalmente o attraverso qualche delegato non hanno mancato all’appuntamento che può dirsi quello inaugurale della stagione turistica. Tutto si è svolto durante una cerimonia informale tenutasi nella sala consiliare alla presenza del sindaco Luigi Merli, dell’assessore all’Ambiente, Marcello Capriotti, e del tecnico responsabile dell’ufficio Ambiente, dott.ssa Sonia Capeci.
L’incontro, come ogni anno, si è rivelato una preziosa occasione di confronto tra amministratori, struttura comunale e imprenditori turistici. Vari gli argomenti sui quali si è articolato l’appuntamento, conclusosi con la foto di rito. Particolarmente a cuore di tutti i presenti, il tema della gestione dei rifiuti ha allungato i tempi dell’incontro. L’assessore all’Ambiente ha ricordato che il servizio di raccolta dei rifiuti è parte di un programma speciale che coinvolge tutti gli operatori ed ha pertanto invitato i presenti a segnalare disfunzioni nella gestione del servizio, ma principalmente ad attenersi scrupolosamente alle regole del corretto conferimento perché l’obiettivo di un turismo di qualità al quale tutti ambiscono passa anche, e soprattutto, per il decoro e la salute ambientale.
Sulla qualità turistica in senso più ampio si è invece sviluppato l’intervento del sindaco, Luigi Merli. Il primo cittadino dopo aver illustrato brevemente l’intervento a protezione dell’arenile in corso da qualche giorno di fronte al centro cittadino, ha ribadito la necessità di attivare sinergie tra pubblico e privato per estrarre valore aggiunto da quei marchi di qualità, come la Bandiera blu della Fee e le 4 vele di Legambiente-Touring club italiano, che Grottammare è riuscita a conquistare: “La conferma della bandiera blu per il settimo anno consecutivo e il primato regionale nella classifica di Legambiente pubblicata sulla Guida Blu 2005 del Touring Club, non sono traguardi ma punti di partenza dai quali gettare le basi per raggiungere la vera qualità turistica. Sono strumenti di altissima promozione turistica, dobbiamo esserne all’altezza. Ma questo può essere fatto solo con azioni sinergiche tra pubblico e privato, vi invito, pertanto, a promuovere le iniziative comunali che insieme al resto sono parte integrante dell’accoglienza turistica grottammarese?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 619 volte, 1 oggi)