Sono ormai 10 anni che Scultura Viva –l’estemporanea internazionale di scultura sui massi del Molo Sud- rende le passeggiate di turisti e cittadini di San Benedetto un’esperienza unica nel suo genere. Tutto questo grazie all’architetto Piernicola Cocchiaro e l’associazione culturale L’AltraArte, che organizzano la rassegna dal 1996.
Le nove precedenti edizioni hanno fatto del molo sud una galleria d’arte all’aperto unica nel suo genere, costituita da ben 72 opere. I realizzatori sono artisti provenienti da ogni parte del mondo. Nelle loro opere i maestri della pietra raffigurano i soggetti più svariati, che riflettono in modo intimistico le loro personalità.
Il sambenedettese Emidio Sturba si è sempre battuto per la continuazione di Scultura Viva negli anni. Per questa edizione presenta l’opera “Gorgo?, una forma a spirale che sfuma verso l’alto al centro della quale verrà inserito un cristallo policromo, rappresentante le tonalità del mare Adriatico. “La nostra città -afferma l’artista- ha fame di cultura, ma l’Amministrazione comunale sembra sentirci da un orecchio solo. Non dovrebbero limitarsi a Miss Italia, tanto per fare un esempio. Hanno un bel po’ di soldi, potrebbero usarli meglio.?
Giovanni Colonnella -i cui manufatti sono stati recentemente esposti alla Palazzina Azzurra- ha curato i preparativi dell’opera di Sturba, sgrossando la pietra prima delle rifiniture finali . “Da 10 anni a questa parte -dichiara Colonnella- i fondi messi a disposizione dell’Amministrazione sono andati via via diminuendo. Il budget, rispetto al primo anno, si è dimezzato. Noi come ogni anno ce l’abbiamo messa tutta, ma per le prossime edizioni avremo bisogno di più fondi.
Ecco gli artisti presenti quest’anno alla rassegna, insieme ai nomi delle loro opere (nelle parentesi viene ricordato l’anno e il nome dei precedenti interventi):
Santo Ciconte, italiano – Frammento (1999 – “Passaggio?)
Mimo Eidman, argentino – Ascia Toba (2001 – “I’ma’a’t’naalhua?)
Norbert Jaeger, tedesco– 4a dimensione (2001 – “Pagoda?)
Pasquale Liberatore, italiano – Esodo (1999 – “Meditazione?)
Claudio Michetti, italiano – Evoluzioni (1997 – “Moto d’onda?)
Toshiiko Minamoto, giapponese – L’incubazione (1997 – “Kore?)
Emidio Sturba, italiano – Gorgo (2002 – Energia dell’onda)
Kamen Tanev, bulgaro – Interior (2003 – Piece of time)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 557 volte, 1 oggi)