SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Forse era troppo entusiasta di trovarsi sul bel lungomare nuovo di zecca attorno alla Rotonda di Porto d’Ascoli. Fatto sta che alle 2,10 della scorsa notte Davide P, 33 anni, originario della provincia di Foggia, stava completamente ubriaco e dava in escandescenze in Viale Rinascimento, quasi davanti all’Hotel Persico.
Qualcuno ha chiamato un’ambulanza del 118 per soccorrerlo, ma Davide P. si è scatenato sia contro il mezzo, praticamente distruggendolo, sia pure contro i due infermieri che ha selvaggiamente picchiato.
A questo punto è intervenuta anche una pattuglia della Polstrada di Ascoli in servizio nella zona. Davide P., imperterrito, voleva riservare la stessa sorte ai due agenti e alla loro volante.
Fortunatamente, grazie anche all’arrivo di altri colleghi, la Polstrada è riuscita finalmente a bloccare l’energumeno e ad ammanettarlo. Queste le accuse che lo hanno portato dritto in una cella del carcere di Marino del Tronto: violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato.
Si è poi accertato che Davide P. non solo non è nuovo a “performance? del genere, ma risulta anche pregiudicato per vari reati contro il patrimonio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)