ANCONA – «Da cinque anni lo Stato non assegnava alle Regioni i finanziamenti previsti dalla legge 13/89 sull’eliminazione e sul superamento delle barriere architettoniche». Lo ha detto l’assessore regionale all’Edilizia, Gianluca Carrabs, nel presentare lo stanziamento di un milione di euro per agevolare i disabili nell’uso degli edifici privati.
«Il fabbisogno regionale presentato dai Comuni sulla base delle domande degli interessati raggiungerebbe per il 2005 i 10 milioni di euro», ha detto Carrabs. «Sono richieste legittime, che non possono restare inascoltate. Così la Regione ha deciso di stanziare queste risorse proprie».
«La somma di 1 milione di euro iscritta nel bilancio di previsione 2005 – ha aggiunto Carrabs – contribuisce a soddisfare almeno parzialmente le esigenze di Comuni che non sarebbero altrimenti in grado di intervenire su questo problema».
La deliberazione regionale che approva lo stanziamento contiene anche i criteri di riparto dei fondi regionali ai Comuni interessati che hanno comunicato il proprio fabbisogno entro lo scorso 31 marzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)