SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come vendere il ‘prodotto’ San Benedetto rendendo appetibile il suo centro urbano. Questo l’obiettivo fissato dal Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo (CST) e sulla Promozione turistica di Assisi (in Italia, insieme alla Bocconi, è la più affermata scuola di management per il turismo e opera da 25 anni, offrendo a soggetti pubblici e privati servizi di formazione, aggiornamento, consulenza e assistenza tecnica), struttura a cui il Comune di S.Benedetto ha affidato l’incarico di realizzare un piano di marketing e riqualificazione urbana.
L’iniziativa è stata illustrata dagli assessori Poli e Lorenzetti e dal responsabile dell’area consulenza del Cst, Piero Frasconi. “Oggi è una giornata storica per S.Benedetto. Dopo aver riqualificato le principali aree commerciali della città,grazie all’impegno dell’assessore Poli e del sindaco Martinelli, ora ci apprestiamo a varare questo progetto che consentirà di valorizzare il piccolo commercio sambenedettese, effettuando un’analisi dettagliata sulle problematiche e sulle potenzialità di questo settore. Un’iniziativa che per la prima volta coinvolgerà anche il centro urbano di Porto d’Ascoli”.
Per l’assessore alle attività produttive “turismo e commercio sono due realtà che vanno necessarie legate ai fini della promozione della nostra città”. Il piano di marketing urbano comporterà una spesa complessiva di 55 mila euro, 15 mila finanziati dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno. Lorenzetti ha annunciato, inoltre, che è a buon punto il progetto per la realizzazione di un centro commerciale naturale, che godrà del contributo di 86 mila euro della Regione.
L’assessore Poli ha illustrato sinteticamente le opere realizzate dall’Amministrazione: “In questi quattro anni abbiamo fatto molto per riqualificare la città. Certo, i cantieri hanno creato molti disagi alla cittadinanza ma i lavori erano necessari. Gli interventi hanno interessato le principali aree commerciali di S.Benedetto e Porto d’Ascoli: il lungomare sud, l’illuminazione di Via Mare, Viale De Gasperi lato ovest, via Montebello e l’isola pedonale fino alla Rotonda Giorgini. Presto saranno avviati i lavori per la riqualificazione di Piazza S.Filippo Neri e Via XX Settembre”.
Piero Frasconi, responsabile del piano di marketing urbano per S.Benedetto, ha fissato gli obiettivi del progetto. “La sfida alla quale oggi l’Amministrazione comunale è chiamata è duplice: fare del centro un luogo sempre più vivo, tanto da costituire un’area permanente di aggregazione culturale e commerciale per l’intera città; rispondere in modo propositivo al ruolo che S.Benedetto è chiamata a giocare nel territorio provinciale, essendo punto d’incontro dei flussi demografici dell’entroterra e della direttrice adriatica, cerniera tra Marche e Abruzzo e importante località turistica in grado di attrarre un flusso di circa un milione e seicento mila presenze”.
Il piano di marketing e riqualificazione urbana per S.Benedetto e Porto d’Ascoli sarà articolato in due fasi: “La prima – ha spiegato Frasconi – avrà come obiettivo principale l’analisi della situazione attuale del territorio, attraverso la distribuzione di questionari tra gli esercenti del centro di S.Benedetto e di Porto d’Ascoli e l’effettuazione di interviste a cittadini, turisti, abitanti dei comuni limitrofi e ai cosiddetti opinion leaders, ossia i principali attori del tessuto commerciale e turistico. La seconda fase sarà di carattere propositivo e punterà sull’individuazione di linee strategiche d’intervento per la riqualificazione e il rilancio del centro urbano”.
I risultati del Piano saranno consegnati e diffusi tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 612 volte, 1 oggi)