ANCONA – Il Torneo Antirazzista organizzato dall’Associazione Polisportiva Assata Shakur di Ancona, si chiude quest’anno con un momento di festa e di riflessione collettiva: sedici squadre di diverse nazionalità si sono confrontate sul terreno da gioco, in una serie di partite di Calcio a 5, per circa un mese, durante il quale si sono succeduti momenti di agonismo sportivo, di divertimento, ma anche di scambio tra le diverse culture, di arricchimento reciproco, di solidarietà.
La Polisportiva Assata Shakur fa parte del vasto arcipelago che compone le “Comunità Resistenti delle Marche?: una rete di Centri Sociali, ex Disobbedienti ed associazioni di volontariato, dispiegata su tutto il territorio regionale.
Il 17–18 –19 giugno, giorni in cui si disputeranno le finali di calcio del torneo antirazzista, saranno anche un’occasione di festa e di confronto politico per tutte queste realtà. Si tratta di realtà che quotidianamente lavorano sui terreni della solidarietà, della difesa dei diritti, della gestione di spazi alternativi di aggregazione, della sperimentazione di percorsi e di pratiche sociali e di movimento che restituiscano parola e dignità ai “senza voce?, agli “invisibili?che, giorno per giorno, vivono nella precarietà economica e sociale.
I momenti di dibattito, aperti a tutti, che si svolgeranno ad Ancona al Parco di Posatora, saranno due e si svolgeranno nelle giornate di sabato e domenica prossimi. Sabato 18-Giugno, alle 17,30 “Diritto di asilo. La nuova normativa italiana e la restrizione del diritto di asilo nell’epoca della guerra globale? e Domenica 19 Giugno, alle 16, “Diritto di Resistenza: conflitti e rappresentanze nell’epoca dell’Impero?. Parteciperanno alla tavola rotonda: Luca Casarini – Rete Sociale del Nord Est; Guido Lutrario – ACTION Agenzia Comunitaria dei Diritti – ROMA; T.P.O. – Bologna; Laboratorio P.A.Z.– Rimini; Claudio Dionesalvi – Assoc. “Senza Nome?- Cosenza.
Sempre nella tre giorni di Ancona si ascolterà della musica live (venerdì) con Banana spliff (rap), Irielation (rootz) da Ancona, Contradamerla (rock-folk) da Osimo e Diabolico coupè (dub-funk) da Macerata.
Dalle 21 happening multietnico e dj freesa, che fino a tarda notte farà ballare i partecipanti al ritmo del reggatarantasound.
Domenica 19, dopo le premiazioni del torneo antirazzista, alle 21,30, si terrà la proiezione del film ‘The take’ di Naomi Klein e Avi Lewis. Saranno inoltre presenti workshop e mostre, a cura dell’associazione ‘Ya Basta!’, mercatini, proiezioni video autoprodotti e no global bar.
Per informazioni e per visionare tutto il programma, anche musicale: www.glomeda.org info line 347-5349286.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)