GROTTAMMARE – E’ in partenza l’invito a tutti gli operatori turistici di Grottammare a par-tecipare alla cerimonia di consegna delle bandiere blu 2005. L’appuntamento è previsto per mercoledì 22 giugno giugno 2005 alle ore 17.00 presso la Sala Consiliare del palazzo municipale.
Oltre al vessillo Fee che, come ogni anno, dovrà essere esposto ben visibile al pubblico, il Comune consegnerà ai titolari delle strutture un vademecum per il corretto comportamento am-bientale da sottoporre all’attenzione dei propri clienti (gestione dei rifiuti in spiaggia ma non solo, utilizzo dell’arenile, disciplina per lo svolgimento degli intrattenimenti musicali) e una “tabella Fee? da aggiornare, a cura dell’ufficio Ambiente, con i dati dei rilievi sull’acqua di balneazione eseguiti periodicamente dall’Arpam (Agenzia regionale protezione ambiente Marche).
“La presenza di tutti gli operatori è particolarmente gradita in quanto l’iniziativa sarà una pre-ziosa occasione di ritrovo tra gli imprenditori turistici e l’amministrazione comunale nell’ottica di una attiva collaborazione per il continuo miglioramento della qualità dell’ambiente della città di Grottammare e della qualità di un turismo che, di anno in anno, diventa sempre più esigente?, dichiara l’assessore all’Ambiente, Marcello Capriotti, confidando nel ripetersi della numerosa partecipazione che ha contraddistinto gli anni passati.
“E’ un momento importante per la città?, aggiunge il sindaco, Luigi Merli, “perché si rendono partecipi gli operatori del risultato ottenuto per il settimo anno consecutivo, quest’anno mag-giormente avvalorato dal grandissimo traguardo delle 4 vele assegnate a Grottammare nella speciale classifica di Legambiente-Touring Club e che ci vede al primo posto nelle Marche. Ma è anche un momento per riflettere e per rendersi propositivi, per non adagiarsi sui risultati raggiunti ma considerarli punti di partenza per altre sfide da raggiungere. Il nostro obiettivo principale è la qualità dell’offerta: ambientale, ricettiva, della ristorazione, qualità della città in assoluto. E stiamo lavorando per l’ottenimento della certificazione ambientale del Comune proprio per raggiungere il concetto di qualità a 360 gradi?.
Attualmente, sul territorio di Grottammare sono presenti 96 strutture ricettive, così suddivise: 55 stabilimenti balneari, 23 alberghi, 4 residence, 1 camping, 1 agriturismo, 2 affittacam-re, 10 bed & breakfast.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 637 volte, 1 oggi)